Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Ceglie del Campo / Via Angelantonio Quaranta

Ceglie, quando l'attesa dell'autobus diventa un incubo: "Fermate fatiscenti e pensiline rimosse"

La denuncia del comitato La Rinascita. "In via Gorizia facemmo installare una pensilina, poi rimossa dopo alcuni mesi e mai ripristinata"

La stagione invernale è ormai entrata nel vivo e, con l'arrivo del maltempo, per molti può essere problematica l'attesa dei mezzi pubblici se la fermata non è provvista di una pensilina per ripararsi. Ancora di più se nell'area non ci sono balconi sotto cui sostare. È quello che succede a Ceglie, dove i residenti da tempo chiedono una sistemazione delle pensiline attualmente presenti - in molti casi distrutte - e l'installazione di nuove in quelle aree non riparate.

26961924_2004416226483896_2387613836441775859_o-2

La denuncia arriva dal comitato La Rinascita, che su Facebook posta alcune foto con le condizioni precarie delle fermate. In piazza Vittorio Emanuele la pensilina c'è, ma i vetri che ricoprivano il soffitto sono stati vandalizzati e quindi diventa un semplice luogo di sosta, incapace di riparare dalle intemperie. Bisogna invece parlare al passato quando parliamo di via Gorizia, come spiega il Comitato:

la pensilina fu piazzata per forte pressione di questo scrivente comitato, e non si sa per quale motivo RIMOSSA dopo diversi mesi senza spiegazioni e nel massimo silenzio, quasi in punta di piedi.

In altri casi le pensiline non sono mai state installate. Ad esempio davanti alla scuola media 'Manzoni Lucarelli' in via Angelantonio Quaranta. O in altre fermate in aperta campagna, dove trovare un riparo dal maltempo diventa difficile. "Chiediamo ed esigiamo rispetto prima come cittadini e poi come contribuenti" spiegano i residenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie, quando l'attesa dell'autobus diventa un incubo: "Fermate fatiscenti e pensiline rimosse"

BariToday è in caricamento