Cronaca

In trasferta dal Barese all'Abruzzo per pescare ricci di mare: in due sorpresi e sanzionati

Oltre alle multe per la pesca illegale sono scattate anche quelle per la violazione delle norme anticovid: i due sono stati beccati di notte in una località costiera in provincia di Chieti

In trasferta dalla provincia di Bari a quella di Chieti, in Abruzzo, per pescare ricci di mare. In due sono stati sorpresi in piena notte dalla Guardia di Finanza a San Vito Chietino.

Come riporta Chietitoday, alle due di notte, i due soggetti erano intenti ad effettuare la pesca subacquea in zone e tempi vietati, eccedendo inoltre il quantitativo minimo di pescato consentito. Ai due ono state comminate sanzioni amministrative per un importo di 4.500 euro. Sono stati inoltre sanzionati anche per violazione delle norme anti Covid poichè si erano allontanati da una zona con maggiori restrizioni (la Puglia è in fascia arancione) e in orario notturno. I militari hanno sequestro il pescato, le bombole e l’attrezzatura da sub. Dopo l’ispezione del servizio veterinario, i ricci di mare sono stati rigettati in acqua.

 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta dal Barese all'Abruzzo per pescare ricci di mare: in due sorpresi e sanzionati

BariToday è in caricamento