Cronaca

Condannato per droga, evade dai domiciliari e si rifugia a Pescara: arrestato al supermercato

L'uomo si era allontanato dalla sua abitazione di Turi e si era nascosto a Montesilvano, sul litorale pescarese, dove è stato catturato mentre faceva la spesa

Condannato in via definitiva a 6 anni e 4 mesi di reclusione per associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, evade dagli arresti domiciliari rifugiandosi nel Pescarese. Dopo mesi di ricerche, l'uomo, un 50enne, è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri della tenenza di Mola di Bari.

L’uomo era ricercato da quando cioè era evaso dalla propria abitazione di Turi, presso la quale era sottoposto agli arresti domiciliari, rendendosi irreperibile. I militari, al termine di lunghe ed articolate indagini, hanno rintracciato il 50enne nella città di Montesilvano, sul litorale pescarese, dove l’uomo si era nascosto e dove, nei giorni scorsi, è stato catturato all’interno di un supermercato, mentre faceva la spesa.

Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare le persone che, in questi mesi, hanno favorito la latitanza dell’uomo, il quale, dopo l’arresto, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pescara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per droga, evade dai domiciliari e si rifugia a Pescara: arrestato al supermercato

BariToday è in caricamento