Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Pesce palla maculato avvistato sulle coste baresi, l'Ispra: "Non mangiatelo, è tossico"

L'ultima segnalazione è avvenuta a Molfetta, dove un pescatore ha tirato su un esemplare della specie. Dal 2013 l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale ha lanciato una campagna di comunicazione

"Specie altamente tossica, non consumatela": l'avviso arriva dall'Ispra - l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale - e riguarda un pesce palla maculato, pescato a Molfetta, nel Barese. Ad allertare il pescatore sulla pericolosità dell'animale è stato un cittadino, che ha subito notato la pelle a macchie, evitando così l'immissione nel mercato della specie.

L'Ispra si è poi subito attivato per informare la popolazione, specificando il pericolo nel mangiarlo, ricordando anche che "la tossicità del pesce palla maculato permane anche dopo la cottura; una volta catturato, bisogna stare attenti a maneggiarlo per evitarne il potente morso, ma toccarlo non comporta altri rischi e il semplice contatto non mette a rischio contaminazione il pescato".

Non si tratta della prima segnalazione della specie negli ultimi anni. Ben dieci volte, infatti, le reti hanno portato a galla il pesce maculato, tanto che l'Ispra ha dovuto lanciare nel 2013 una campagna di comunicazione a riguardo, poi ripresa nel 2015 con la collaborazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, il Corpo delle Capitanerie di Porto e l'Istituto di Scienze del Mare (ICM) di Barcellona, che coordina seawatchers.org, un progetto che coinvolge i cittadini nella segnalazione di specie esotiche e di altre problematiche ambientali.

L'animale (nome scientifico 'Lagocephalus sceleratus') è in Mediterraneo dal Canale di Suez nel 2003, in pochi anni ha invaso il bacino orientale del Mediterraneo, raggiungendo le coste italiane nel 2013 a Lampedusa. Intanto prosegue l'allerta da parte dell'Istituto, che invita la popolazione a segnalare eventuali nuove presenze del pesce maculato all'indirizzo pescepalla@isprambiente.it, "documentando, se possibile con foto o video".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce palla maculato avvistato sulle coste baresi, l'Ispra: "Non mangiatelo, è tossico"

BariToday è in caricamento