Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Tentata estorsione in una pescheria di Santo Spirito, il plauso di Decaro al commerciante: "Coraggioso a denunciare"

"Questo episodio è la dimostrazione di come Bari ha scelto di non abbassare più la testa e di saper reagire per difendere i propri diritti, il rispetto delle regole e la cultura della legalità” aggiunge il sindaco

"Oggi sono molto orgoglioso della mia città e dei baresi. Il coraggio degli esercenti titolari della pescheria che hanno denunciato il tentativo di estorsione va sostenuto con l’abbraccio di tutta la comunità": lo afferma il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commentando la notizia dei 3 arresti, a Santo Spirito, nei confronti di un gruppo di persone che avrebbe preteso, senza pagare, pesce per 1500 euro, minacciando il commerciante. 

"Questo episodio è la dimostrazione di come Bari ha scelto di non abbassare più la testa e di saper reagire per difendere i propri diritti, il rispetto delle regole e la cultura della legalità” aggiunge Decaro. 

Sugli arresti è intervenuto anche il capogruppo in Consiglio comunale della Lega, Michele Picaro: "Saremo sempre al fianco di chi ha il coraggio e la forza di denunciare. Non lasciandosi intimorire da nessuna richiesta estorsiva. A nome di tutto il gruppo della Lega al Comune di Bari esprimo la più totale solidarietà e un sentito apprezzamento al titolare della pescheria di Santo Spirito che non ha ceduto alle minacce, decidendo di rivolgersi subito alle forze dell’ordine - dice Picaro -.  Analogo ringraziamento all’encomiabile lavoro dei carabinieri, prontamente intervenuti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata estorsione in una pescheria di Santo Spirito, il plauso di Decaro al commerciante: "Coraggioso a denunciare"

BariToday è in caricamento