Cronaca

Petruzzelli, Fuortes: contratti a fine mese. La Cgil: tavolo tecnico subito

Il commissario assicura che coro e orchestrali saranno scritturati entro marzo e che il teatro non chiuderà. Ma il sindacato chiede l'immediata convocazione di un tavolo di confronto: "La condizione dei lavoratori è assurda"

Le assunzioni di coro e orchestrali della Fondazione Petruzzelli avverranno entro fine marzo, dopo la presentazione di un piano industriale innovativo cha garantirà il risanamento dei conti e il rilancio della Fondazione Petruzzelli. Ad assicurarlo è lo stesso commissario Carlo Fuortes in un'intervista pubblicata oggi dall'edizione locale di Repubblica.

"IL TEATRO RESTERA' APERTO" - Lavorare al risanamento dei conti della Fondazione ed elaborare un piano industriale innovativo che permetta il rilancio anche a livello internazionale del teatro saranno gli obiettivi prioritari del neo commissario. Ma nel frattempo, chiarisce Fuortes, il teatro non chiuderà e le maestranze verranno assunte in tempo per permettere l'inizio delle prove in vista dello spettacolo "Il Barbiere di Siviglia",diretto da Lorin Maazel, che andrà regolarmente in scena il 17 aprile. Quanto alla questione dei contratti in scadenza, Fuortes spiega che nel piano industriale sarà definita con esattezza la pianta organica del teatro, per procedere poi alle assunzioni con contratto a tempo indeterminato e superare la pratica dei contratti a chiamata, di cui, dice Fuortes, "si è fatto un uso improprio".

I SINDACATI: TAVOLO TECNICO SUBITO - Dall'altra parte però i lavoratori precari della Fondazione non mollano. L'assemblea permanente all'interno del politeama continua, e ieri una delegazione è stat ricevuta dal Prefetto.  "La richiesta del sindacato al Commissario - hanno spiegato Antonio Fuiano, del Slc Cgil Puglia, e Giuseppe Gesmundo, della Cgil Bari - è quella di attivare immediatamente un tavolo congiunto con il sindacato stesso e con i soci della Fondazione: Regione, Provincia e Comune, per trovare soluzioni che possano risolvere la vertenza e far uscire i lavoratori da questa situazione di estremo disagio". I sindacati, infatti, lamentano il fatto che il commissario abbia effettuato delle assunzioni (di una parte di impiegati, addetti alle pulizie e custodi) "senza un criterio condiviso". per questo i rappresentanti della Cgil anche anche prospettato una denuncia per "condotta antisindacale" a carico di Fuortes. "Aborriamo questa modalità. Per questo - ha sottolineato i sindacalisti - è indispensabile il tavolo di confronto. Convocheremo a breve l'assemblea generale del precariato di Bari e provincia nel Teatro Petruzzelli per denunciare l'assurda condizione nella quale migliaia di lavoratori sono costretti a vivere ma soprattutto per chiedere alla politica e alle istituzioni che alle parole seguano i fatti".

 

VIDEO: L'ESIBIZIONE IN VIA SPARANO

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, Fuortes: contratti a fine mese. La Cgil: tavolo tecnico subito

BariToday è in caricamento