Cronaca

Petruzzelli, è ancora scontro Fuortes-Cgil: il sindacato annuncia nuovo sciopero

Orchestrali e coristi anche domani rifiuteranno di andare in scena per la quarta replica del Don Giovanni, ma il commissario ha ribadito che lo spettacolo ci sarà comunque. La Cgil: "Fuortes faccia un atto di umiltà"

Continua lo scontro tra il commissario della Fondazione Petruzzelli Carlo Fuortes e la Cgil. In occasione della quarta replica del Don Giovanni in programma domani, il sindacato ha proclamato un nuovo sciopero di orchestrali e coristi, ma il commissario sembra ancora una volta determinato a far andare comunque in scena l'opera. Già ieri infatti la rappresentazione è andata in scena sotto la direzione del maestro Roberto Abbado: i cantanti sono stati accompagnati dai maestri Andrea Severi al pianoforte e Giuseppe La Malfa al fortepiano.

Una decisione, quella del commissario, che ha inasprito il contrasto con i lavoratori in sciopero. "La ostinata chiusura del commissario - dice la Cgil di Bari che definisce un 'flop' lo spettacolo di ieri sera - sta producendo danni incalcolabili all'immagine del teatro e della città". "A questo punto - dice il sindacato - vorremmo capire se il commissario Fuortes rispetterà la programmazione in corso, e quindi se intenderà mettere in scena il prossimo spettacolo, West Side Story, o dovremo assistere alla cancellazione dello stesso per ritorsione nei confronti dei lavoratori che stanno aderendo allo sciopero". "Chiediamo al commissario un atto di umiltà - conclude la Cgil - per non replicare l'indecente operazione politica di ieri sera".

Completamente opposta la posizione della Fondazione, che ha parlato invece di un grande successo dello spettacolo. "Qualora lo sciopero indetto dalla Slc Cgil fosse ufficialmente confermato - è stato annunciato con un comunicato - anche per la replica del Don Giovanni di domani, lo spettacolo andrebbe regolarmente in scena, alle ore 18.00 al Teatro Petruzzelli". Lo ha deciso il commissario straordinario della Fondazione, Carlo Fuortes "alla luce del successo riscosso venerdì scorso, data in cui - è detto in una nota - il pubblico ha dedicato ben quindici minuti di applausi agli artisti che hanno dato vita al Don Giovanni, nella versione musicale per pianoforte e fortepiano". "Fuortes, infatti - è detto ancora - in seguito allo sciopero indetto dal sindacato Slc Cgil, nel rispetto del pubblico, degli enti finanziatori e degli artisti, sarà nuovamente costretto a disporre la rappresentazione dell'opera con la direzione del maestro Roberto Abbado, il maestro Andrea Severi al pianoforte ed il maestro Giuseppe La Malfa al fortepiano". "A sostegno della scelta del commissario - è detto ancora - la testimonianza del pubblico presente in sala venerdì 14 settembre: dato ufficiale da borderò Siae 953 tra biglietti ed abbonamenti venduti; ed un ulteriore incremento è previsto per domenica 16 e martedì 18 settembre". IL teatro informa, inoltre, che qualora chi avesse acquistato il biglietto "non desiderasse assistere allo spettacolo rappresentato in questa forma, pur molto apprezzata, potrà chiedere il rimborso entro oltre il 18 settembre prossimo nei punti vendita".

Intanto ieri sulla questione Petruzzelli è intervenuto anche il sindaco Michele Emiliano. Il primo cittadino ha incontrato una delegazione di lavoratori con la quale si è recato in Prefettura per chiedere una nuova convocazione del tavolo di confronto rinviato nei giorni scorsi. Il sindaco ha inoltre annunciato che il Comune non erogherà il contributo previsto alla Fondazione fino a quando la vertenza sindacale non sarà risolta.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, è ancora scontro Fuortes-Cgil: il sindacato annuncia nuovo sciopero

BariToday è in caricamento