Controlli e sanzioni più pesanti, dal Comune guerra ai prodotti contraffatti

Il protocollo - della durata di un anno - prevede la collaborazione con Polizia municipale, Agenzia delle Dogane di Monopoli e la Direzione interregionale per la Puglia, il Molise e la Basilicata

Abbigliamento e accessori contraffatti

Contrastare la vendita di prodotti contraffatti o pericolosi, attraverso un piano di controlli su tutto il territorio e di pesanti sanzioni. Sono questi i punti chiave del protocollo firmato ieri - 28 febbraio - tra Comune di Bari, Polizia municipale, Agenzia delle Dogane di Monopoli e Direzione interregionale per la Puglia, il Molise e la Basilicata. Uno strumento per contrastare la vendita della merce "taroccata", che ormai tocca diversi settori merceologici, dagli abiti ai cosmetici, passando per gli accessori e le scarpe, anche se di recente sono stati sequestrati anche giocattoli contraffatti. Prodotti ache possono mettere anche mettere a rischio la salute degli acquirenti.

L'attività di controllo mira quindi a fermare un fenomeno che danneggia anche l'economia: la vendita di oggetti falsi ha anche risvolti negativi sulla legittima concorrenza tra le imprese e serve a nascondere un'ingente evasione fiscale. Il protocollo avrà la durata di un anno e potrà essere rinnovato in accordo con gli altri firmatari.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Incentivare e sostenere le imprese locali - ha spiegato l'assessore Palone - per noi significa anche impedire la vendita di merce falsa e alterata che, oltre a rappresentare un danno per gli operatori economici che ogni giorno rispettano le regole e pagano regolarmente le tasse, sono un vero e proprio pericolo per i consumatori. Questo protocollo è una prima risposta alla richiesta di maggiori tutele degli operatori locali che lavorano soprattutto nei mercati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Terribile schianto in via Napoli, muore operaio 35enne: lascia moglie e due bambini

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Positivo al Covid, ma era al lavoro nel negozio della moglie: attività chiusa, 56enne denunciato

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento