Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Murat / Piazza Giuseppe Garibaldi

Piazza Garibaldi, degrado nel giardino: tavolini rotti e scritte spray

Le condizioni dell'area verde non sono delle migliori: la targa in ricordo di Caterina Susca appare piegata. Nella zona dedicata alle sedute in pietra giacciono cartoni e sedie

Non è in condizioni di estremo degrado ma in un giardino del centro città ci si aspetterebbe decisamente di più: piazza Garibaldi, storico parco tra via Crispi e corso Vittorio Emanuele, cerniera tra il Murattiano e il quartiere Libertà, subisce l'incuria di chi la frequenta ogni giorno. Le aiuole sono tenute in modo decoroso anche grazie al lavoro degli operatori ecologici. Resta però molto da fare, a cominciare dall'area dei 'tavolini' di pietra, un vero e proprio regno dei cartoni, poggiati sulle sedute dove gli anziani vanno a giocare a carte, a mo' di cuscino contro una superficie sempre più degradata. In alcuni casi i trapezi per poggiarsi mancano o sono stati decisamente arrotondati a causa del degrado. Per ovviare al problema alcune sedie giacciono, incustodite, sulla cancellata perimetrale, dove, più in là, un cassettone di servizio è stato imbrattato con disegni fallici e scritte di 'vivo' apprezzamento verso una parte del corpo femminile.

Se i giochi per i bambini non presentano particolari criticità, sorprende, in negativo, la condizione della targa in ricordo di Caterina Susca, la 60enne uccisa due anni fa in una villetta di Torre a Mare: la placca metallica, affianco all'albero piantato in memoria della donna (dove, fortunatamente, non manca un fiore fresco), appare decisamente piegata e sganciata dal paletto di sostegno. Un vero e proprio peccato per un'opera realizzata due anni fa e inaugurata alla presenza del sindaco Decaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Garibaldi, degrado nel giardino: tavolini rotti e scritte spray

BariToday è in caricamento