menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza IV novembre ancora chiusa, Paparella: “A inizio luglio togliamo le recinzioni”

L'apertura era prevista dopo i festeggiamenti per San Nicola. Il presidente del I Muncipio: "I giardinieri ci hanno consigliato di far attecchire meglio la vegatazione che abbiamo piantato prima della definitiva apertura"

L'annuncio dell'apertura era stato dato prima dei festeggiamenti di San Nicola. Piazza IV novembre è pronta. O almeno così appare a quanti in questi giorni la guardano da dietro le recinzioni, favorevolmente colpiti dal lavoro di restyling condotto nel corso di questi mesi. L'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, aveva promesso che una volta completati i festeggiamenti per il Santo Patrono, la ditta incaricata alla riqualificazione avrebbe provveduto ad eliminare le recinzioni.

Sono stati tolti i paletti che occupavano una parte della carreggiata di lungomare Nazario Sauro, ma ad oggi la piazza è ancora recintata e non si può accedervi. Sul caso è intervenuto il presidente del I Municipio, Micaela Paparella: "I giardinieri ci hanno consigliato di prender un po' di tempo per permettere alle piante di poter attecchire meglio al terreno, è un discorso che riguarda la salvaguardia della vegetazione all'interno del giardino e per questo abbiamo preferito attendere". "Contiamo di aprire la piazza tra fine giugno e l'inizio di luglio", conclude Paparella.

I lavori (costo iniziale previsto in 174mila euro, poi giunti a quasi 400) sono partiti a marzo 2014 e sarebbero dovuti durare cinque mesi. La fontana centrale è stata restaurata, valorizzata al centro della piazza grazie ad una cornice ottagonale che ne esalta la portata. Ad aprile alcuni teppisti si sono introdotti nel cantiere portando via sei delle piantine di rose piantate nelle aiuole. Un episodio che ha scatenato l'indignazione di diversi cittadini oltre che anche del sindaco Antonio Decaro. Qualche altro giorno e la piazza tornerà ad essere nella disponibilità della cittadinanza. Nella speranza che i tempi siano certi e che i cittadini ne sappiano fare buon uso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento