menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazza IV novembre, al via i lavori: fra cinque mesi la consegna

Tra gli interventi previsti anche il restauro della fontana e la predisposizione di un nuovo impianto di illuminazione. Paparella: "Ad aprile saranno rifatti i marciapiedi di via Nicola De Giosa"

Quattro cantieri in una settimana. Lavori ripresi a piazza Madonnella, asfalto in rifacimento in via Argiro, restyling a Palese per piazza Capitaneo. E oggi cantiere aperto in piazza IV novembre, a pochi passi dalla camera di Commercio. Verranno sistemati le aiuiole dello storico giardino, al confine tra il quartiere Madonnella e il Murattiano. Un tempo salotto della borghesia barese, oggi luogo abbandonato e ritrovo per clochard o teppisti.

Il cantiere è stato consegnato in mattinata all’azienda Ingrosso di San Donato, in provincia di Lecce. I lavori (costo 174mila euro) partiranno lunedì prossimo e dureranno cinque mesi. I tecnici sistemeranno le aiuole, pianteranno nuovi alberi  e rifaranno la pavimentazione all’interno del giardino dando così nuova vita alla piazzetta. Prevista inoltre l’installazione di nuovi cestini per i rifiuti, il restauro della fontana oltre che la predisposizione dell’impianto di illuminazione, per la cui realizzazione verrà predisposto un bando ad hoc.  

Sul posto presente l’assessore ai Lavori Marco Lacarra e il presidente della VII circoscrizione, Micaela Paparella. Quest’ultima si è fermata con i tecnici comunali per discutere anche di altre questioni, a partire dalla posa del nuovo asfalto su via Nicola De Nicolò, ridotta ad un vero e proprio colabrodo.

"Nella prima decade di aprile partiremo con il  rifacimento dei marciapiedi lungo tutto via Nicola De Giosa, dove commercianti  e residenti per anni ci hanno richiesto d’intervenire”, ha affermato Paparella, “poi inizieranno con l’asfalto sia su via De Nicolò che su via XXIV maggio".

All’inaugurazione del cantiere presente la delegazione del Fai di Bari che ha restaurato il busto bronzeo dedicato a Giuseppe Massari, uno dei padri del Risorgimento barese e italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"C'è speranza per tutti, persino per voi", l'appello di Checco Zalone per ritrovare il furgone rubato agli atleti di calcio in carrozzina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento