rotate-mobile
Cronaca

"Inseguiti e minacciati da un parcheggiatore abusivo che pretendeva soldi in piazza Moro, più controlli di sera in quella zona"

A Baritoday il racconto di una cittadina, vittima dell'episodio nella serata di domenica: "Ci ha inseguiti e spintonati, tante persone accalcate a guardare ma nessuno ha chiamato le forze dell'ordine. Solo un passante ci ha aiutati, ma nessuna pattuglia nelle vicinanze"

"Inseguiti" da un parcheggiatore abusivo "che in maniera aggressiva ci ha chiesto soldi", dopo aver lasciato l'auto in piazza Moro. A raccontare l'episodio alla redazione di Baritoday è una cittadina barese. Il fatto, riferisce la ragazza, avvenuto domenica sera, 8 gennaio, intorno alle 21.

Una volta parcheggiata l'auto "nei pressi del gabbiotto del Comune", sul lato opposto rispetto al capolinea Amtab, la ragazza e il suo fidanzato - riferisce la giovane - sono stati avvicinati da un uomo "di colore e sotto visibile effetto di alcol e stupefacenti" che avrebbe preteso con forza soldi per il parcheggio.  "Il mio ragazzo - prosegue il racconto -  molto gentilmente, gli ha spiegato di non avere spiccioli (nonostante non sia una tassa obbligatoria da dare), ma lui continuando con la sua insistenza ha espressamente chiesto dei soldi avvicinandosi e spingendo il mio fidanzato. Il mio fidanzato, sempre con maniere garbate e gentili gli ha detto addirittura che al nostro ritorno gli avremmo portato un panino caldo da mangiare, ma lui dopo queste parole si è arrabbiato ancora di più, gridando di lasciare il parcheggio, strattonando il mio ragazzo e minacciandoci di estrarre un’arma dalla tasca". A quel punto la ragazza avrebbe anche cercato di chiedere aiuto, "ma la gente intorno a noi non faceva altro che accalcarsi e rimanere a guardare in silenzio, senza neppur chiamare le forze dell’ordine. Ma la cosa più ambigua - dice ancora la ragazza - era che non vi era nessuna pattuglia della polizia in stazione che potesse aiutarci. Fortunatamente solo un passante è giunto di corsa urlando e invitandolo ad allontanarsi, mentre il mio ragazzo veniva aggredito fisicamente. Solo così si è spaventato ed è scappato via".

A quel punto i due giovani, scossi per l'accaduto, hanno raggiunto nuovamente l'auto e sono andati via, spaventati e preoccupati per possibili dispetti o ritorsioni. In quel momento, dice la giovane, non hanno pensato a chiamare le forze dell'ordine, ma solo ad allontanarsi in fretta. "Segnalerò oggi l'accaduto alle forze dell'ordine", dice, con un appello affinché nella zona siano incrementati i controlli: "In una zona così trafficata e frequentata da ragazzini in un orario di passeggio (nonché domenica alle 21)", dice la ragazza, non ci sarebbero state pattuglie nelle vicinanze, riferendo di aver voluto raccontare l'episodio per "mettere in allerta i cittadini" sul verificarsi di episodi simili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Inseguiti e minacciati da un parcheggiatore abusivo che pretendeva soldi in piazza Moro, più controlli di sera in quella zona"

BariToday è in caricamento