Cronaca

Picchia brutalmente compagna disabile, la Polizia irrompe in casa: 53enne aggredisce gli agenti

Per l'uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia con l’aggravante dell’ubriachezza abituale, resistenza a Pubblico Ufficiale e percosse anche in danno del padre della donna, si sono aperte le porte del carcere

La polizia ha arrestato un 53enne accusato di maltrattamenti in famiglia ai danni della sua compagna 40enne disabile. Gli agenti, nel corso di un sopralluogo nell'abitazione, hanno sorpreso l'uomo in stato di agitazione e in preda all'alcool. La donna è stata rinvenuta raggomitolata nel letto e terrorizzata.

Il 53enne, durante il controllo, ha poi cominciato a distruggere vetri e suppellettili dell'abitazione, aggredendo i presenti. Dopo essere stato accompagnato in Commissariato, avrebbe tentato di fuggire scagliandosi contro gli agenti che lo hanno bloccato poco dopo.

Le indagini avrebbero confermato le violenze subite dalla vittima che, negli ultimi 15 giorni, non era riuscita neppure a sottoporsi alla dialisi da 15 giorni. Per l'uomo, accusato di maltrattamenti in famiglia con l’aggravante dell’ubriachezza abituale, resistenza a Pubblico Ufficiale e percosse anche in danno del padre della donna, si sono aperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia brutalmente compagna disabile, la Polizia irrompe in casa: 53enne aggredisce gli agenti

BariToday è in caricamento