Cronaca

Picchia e minaccia i figli con un coltello, in manette padre violento

Arrestato un 58enne di Putignano. Dopo aver colpito i due figli maggiorenni con calci e pugni, li ha minacciati di morte con un coltello e una katana

Le armi sequestrate nell'abitazione del 58enne

Calci, pugni e minacce di morte ai due figli maggiorenni: è accaduto a Putignano, dove i carabinieri hanno arrestato un 58enne del luogo con le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia e detenzione illegale di armi.

Dopo aver picchiato i due ragazzi, l'uomo li ha minacciati di morte brandendo un coltello e una katana, una spada tipica dei samurai, di forma simile alla scimitarra. All'arrivo dei carabinieri l'uomo ha cercato di nascondere le armi gettandole in un cespuglio vicino casa. Oltre a recuperare il coltello e la spada, i militari hanno poi perquisito l'abitazione del 58enne,  rinvenendo e sequestrando numerose armi bianche detenute illegalmente, tra le quali una balestra e diversi pugnali.

Arrestato, il 58enne è stato rinchiuso nel carcere di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia e minaccia i figli con un coltello, in manette padre violento

BariToday è in caricamento