Cronaca

Picchia il padre e rompe i mobili di casa: bloccato dalla polizia, in tasca pasticche di ecstasy

In manette un 22enne, arrestato con l'accusa di spaccio, lesioni aggravate e danneggiamento. Intervenuti per una lite in famiglia, gli agenti delle Volanti lo hanno trovato in possesso di 11 involucri contenenti droga

I poliziotti della Volante, intervenuti per una lite in famiglia, lo hanno trovato in possesso di droga e arrestato con l'accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, lesioni aggravate e danneggiamento. In manette, a San Pasquale, è finito un 22enne barese con precedenti di polizia, Antonio Verardi.

Gli agenti hanno accertato che durante la lite, il ragazzo aveva aggredito e picchiato il padre, danneggiando anche gli arredi dell'abitazione. Dopo aver calmato il 22enne, i poliziotti lo hanno  perquisito e hanno rinvenuto nella tasca della sua giacca 11 involucri in cellophane contenenti Mdma/Ecstasy per il peso complessivo di quasi cinque grammi e la somma di 330 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

L’attività estesa all’appartamento ha consentito di rinvenire e sequestrare 0.6 grammi di marijuana, sostanza da taglio e materiale per il confezionamento dello stupefacente. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno fornito le cure del caso al genitore dell’arrestato a seguito delle contusioni riportate.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso l’abitazione della fidanzata.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia il padre e rompe i mobili di casa: bloccato dalla polizia, in tasca pasticche di ecstasy

BariToday è in caricamento