Cronaca

San Girolamo: uccide la nonna massacrandola di botte, arrestata 37enne

Sabato scorso l'anziana, 84 anni, era stata ricoverata in ospedale con gravi traumi e lesioni su tutto il corpo. Due giorni fa il decesso. Le indagini hanno portato alla nipote, che viveva con lei e la accudiva

Botte e maltrattamenti all'anziana nonna fino ad ucciderla. E'  questa la pesantissima accusa con cui i poliziotti della Squadra Mobile hanno arrestato oggi una donna barese di 37 anni. L'anziana, 84 anni, era stata ricoverata sabato scorso all'ospedale San Paolo, dove è poi morta la sera di martedì. Il decesso ha fatto partire le indagini, che hanno portato gli inquirenti ad arrestare la 37enne nipote della vittima, orfana e disoccupata, che viveva con i nonni in un'abitazione del quartiere San Girolamo.

LA VIOLENZA - Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti, nella notte tra il13 e 14 aprile, l'anziana donna, non autosufficiente, avrebbe avuto un malore e avrebbe quindi chiamato la nipote per chiedere aiuto. La 37enne, irritata per essere stata svegliata in piena notte, avrebbe ripetutamente picchiato e malmenato la nonna. La mattina successiva la stessa vittima aveva chiamato una delle sue due figlie, raccontando l'accaduto e chiedendo aiuto. Era così scattata la richiesta di intervento della polizia e del 118 e il ricovero all'ospedale San Paolo, dove l'anziana donna era giunta in condizioni veramente preoccupanti:  contusioni, ecchimosi, graffi e persino capelli strappati. Nel corso dei giorni le sue condizioni si erano aggravate, fino al coma farmalogocico e alla morte di martedì sera.

LE INDAGINI - Sono così partite le indagini della Polizia, che hanno condotto alla nipote, arrestata oggi con l'accusa di omicidio preterintenzionale e maltrattamenti in famiglia, dopo che gli inquirenti avevano ascoltato alcuni parenti delle due donne e, sembra, dopo che c'erano state parziali ammissioni da parte della stessa nipote della vittima. Domani il pm affiderà l'incarico per far eseguire l'autopsia al medico legale Biagio Solarino, che sarà affiancato da un pneumologo perché all'anziana sarebbero state riscontrate alcune fratture al torace che, si sospetta, potrebbero aver causato la perforazione dei polmoni. Sempre domani, davanti al gip di Bari Giovanni Abbattista, ci sarà l'udienza di convalida del fermo della 37enne.
 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Girolamo: uccide la nonna massacrandola di botte, arrestata 37enne

BariToday è in caricamento