Cronaca

Picchiato dopo l'incidente, ventenne rischia la vista: condannati i due aggressori

L'episodio a gennaio 2014: i due responsabili, un sorvegliato di 31 anni e un 35enne incensurato, condannati rispettivamente a 4 e 3 anni di reclusione e 4mila euro di multa

Condannati rispettivamente a quattro e tre anni di reclusione, e a quattromila euro di multa: è questa la pena inflitta dal gup del tribunale di Bari Ambrogio Marrone al 31enne sorvegliato speciale Paolo Milano e al 35enne incensurato Alberto Lanave.

I due sono stati processati con rito abbreviato per lesioni, tentata estorsione e violenza privata, con l'accusa di aver picchiato un gruppo di quattro ventenni in seguito ad un incidente stradale.

L'episodio risale alla notte del 25 gennaio, a Carrassi. Secondo quando ricostruito nel corso delle indagini, dopo un incidente stradale, i due, che si trovavano a bordo di una Yaris, sarebbero scesi dal mezzo avvicinandosi ai ragazzi che erano nell'altra auto, una Bmw, pretendendo la somma di 300 euro in contanti come risarcimento per la rottura di uno specchietto laterale. Al rifiuto dei giovani, che si erano invece di sporgere regolare denuncia, i due li avevano aggrediti e picchiati, colpendo con un pugno al volto uno di loro, un 21enne, che rischia di perdere un occhio e la cui prognosi, ad un anno dall'incidente, è ancora riservata.

La vittima dell'aggressione ha ottenuto il risarcimento danni da quantificarsi in sede civile. Per questo episodio i due aggressori sono agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato dopo l'incidente, ventenne rischia la vista: condannati i due aggressori

BariToday è in caricamento