menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove luci e telecamere, sei mesi per il cantiere della pineta San Francesco: partono i lavori

Venti occhi elettronici e 311 corpi illuminanti per dare più sicurezza al polmone verde del quartiere San Girolamo. Prevista anche l'installazione, in corrispondenza di un accesso, di una 'barriera' per impedire l'ingresso di motocicli

Più sicurezza e risparmio energetico per la pineta San Francesco. Hanno preso il via oggi i lavori per l'installazione di un nuovo impianto di illuminazione e di videosorveglianza, che interesseranno un'area complessiva di circa 70mila metri quadri.

311 nuove luci e 20 occhi elettronici

Saranno complessivamente 311 i nuovi corpi illuminanti, ciascuno della potenza di 51 watt, montati su pali di altezza 5,5 metri, in modo da restare al di sotto delle chiome degli alberi ed evitare che le luci siano offuscate dalle fronde. Le nuove luci sostituiranno quelle esistenti, che saranno tutte rimosse, e saranno suddivise tra 160 nella pineta lato mare e 151 nella pineta lato terra. Al termine dei lavori si otterrà un illuminamento di luce bianca a 3.000 gradi kelvin (come ormai in uso nell’esecuzione dei nuovi impianti di illuminazione cittadini), che non produce alterazioni cromatiche e assicura una buona leggibilità anche alle immagini riprese dalle telecamere. Queste ultime, 25 in totale, verranno equamente distribuite in tutte le zone della pineta con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione quali la pista di pattinaggio, le aree ludiche, le attrezzature sportive senza trascurare i viali e i percorsi da jogging, così da garantire un presidio di sorveglianza, efficace di questo grande spazio verde. Il costo complessivo dell’intervento, aggiudicato alla De Giorgi Global Service SRL con un ribasso di circa il 30 % sull’importo a base d’asta, ammonta a 900mila euro.

"Lavori conclusi per la primavera" 

“I lavori dureranno circa 6 mesi, e saranno eseguiti in fasi differenti, nelle due aree - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – per cui contiamo di consegnare la pineta completamente illuminata e videosorvegliata per la prossima primavera in modo da favorire la piena fruibilità con l’arrivo della nuova stagione. La potenza complessiva del nuovo impianto sarà di circa 15 Kwatt e consentirà di conseguire un risparmio significativo in termini di costi a fronte di un’illuminazione diffusa e omogenea che non lascerà zone d’ombra. 

Barriere 'anti-moto' per un ingresso

Accanto agli impianti di illuminazione e videosorveglianza, eseguiremo alcuni interventi per dotare uno dei due accessi alla pineta di dispositivi del tipo di quello già in uso sulla spiaggia di Pane e pomodoro che permette l’ingresso delle persone in carrozzina ma lo impedisce invece ai ciclomotori e biciclette, a garanzia della sicurezza di tutti gli utenti dell’area. Inoltre intendiamo realizzare su una terzo accesso che sarà regolamentato da un cancelletto elettronico e un videocitofono a chiamata collegati direttamente con la sala della Polizia locale che potrà disporre l’accesso per favorire il passaggio di persone su carrozzine fuori sagoma rispetto agli standard usuali, in modo da salvaguardare l’accesso alla pineta a tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento