Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

I palinsesti venivano proposti alla cifra irrisoria di 12 euro e consentivano di vedere, illegalmente, i principali canali tv di sport, cinema e serie tv

C'era anche una centrale operativa a Bari tra quelle individuate in Italia dalla Guardia di Finanza che ha smantellato, in un'operazione svoltasi in vari Paesi europei, la piattaforma Xtream Codes, un vero e proprio 'hub' per la trasmissione di flussi audiovisivi, eventi sportivi e non solo in maniera abusiva, utilizzando illegalmente le immagini delle emittenti televisive a pagamento. Otto gli Ordini europei di indagine emessi dalla Procura di Napoli tramite Eurojust, eseguiti in numerosi Paesi europei, tra cui Germania, Francia, Olanda, Bulgaria e Grecia.

Le basi individuate in Italia erano localizzate in Puglia, Campania, Sicilia, Calabria, Veneto e Lombardia. Oscurati anche 700mila contatti utente, 80 siti internet e 183 server. I clienti pagavano 12 per vedere sport, film e gran parte dei principali canali in circolazione, nazionali e internazionali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • Donna trovata senza vita a Bari: morta dissanguata, in casa c'erano compagno e figlia

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento