Cronaca

Il piccolo Luca non ce la fa. I genitori doneranno gli organi

Dopo quattro giorni vissuti in piena lotta fra la vita e la morte, il piccolo bambino barese caduto in piscina giovedì nelle Marche è morto per l'assenza di flusso cerebrale. I genitori del bimbo doneranno i suoi organi

La tragedia del piccolo  Luca L., purtroppo, si è completata: il piccolo bimbo di 20 mesi originario di Conversano, caduto lo scorso giovedì in una piscina di un agriturismo nelle Marche dove era in vacanza con i genitori, è morto. A darne notizia, una nota diffusa dall'ospedale Salesi di Ancona, struttura nella quale il bimbo era ricoverato. L'ospedale spiega come ' a seguito di un ulteriore aggravamento del quadro clinico del piccolo, nella mattinata sono stati effettuati ulteriori accertamenti che hanno evidenziato la completa assenza di flusso a livello cerebrale'. Nonostante il dolore della perdita, da sottolineare il gran gesto dei genitori del bambino che hanno deciso di donare gli organi. E' stata quindi attivata la procedura necessaria e sono stati acquisiti i consensi per l'effettuazione del prelievo multiorgano che sarà eseguito nelle prossime ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il piccolo Luca non ce la fa. I genitori doneranno gli organi

BariToday è in caricamento