Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Corso Vittorio Veneto

Pista ciclabile sul lungomare, la Soprintendenza ferma i lavori

Cantiere bloccato su corso Vittorio Veneto. La strada rientra tra quelle sottoposte a vincolo e la Soprintendenza chiede di riesaminare il progetto. E intanto i residenti organizzano una manifestazione per protestare contro la perdita dei posti auto

Il cantiere è stato aperto poco meno di due settimane fa, ma su corso Vittorio Veneto i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclabile - che si snoderà dal castello Svevo fino alla Fiera - sono già fermi.

A bloccare tutto è stata la Soprintendenza, che ha chiesto al Comune di poter riesaminare il progetto. La strada infatti rientra tra quelle sottoposte a vincolo, e i tecnici dell'ente intendono verificare se ci siano degli aspetti di loro competenza. Proprio intorno al progetto della ciclabile, però, sarebbero sorti altri problemi, perchè l'intervento non corrisponderebbe all'idea iniziale dell'amministrazione, ovvero quella di realizzare una corsia sull’asfalto e l’altra sulla vecchia pista.

Agli intoppi burocratici si aggiunge il malumore  dei residenti della zona, già pronti alla protesta. A preoccupare i cittadini è soprattutto la perdita di posti auto che la realizzazione della pista potrebbe provocare, anche se dal Comune assicurano che questo rischio non esiste. Intanto su Facebook è già partito il passaparola per la mobilitazione: l'appuntamento è per domenica 2 febbraio, alle ore 9.30, davanti al Castello Svevo.  "Non siamo contro la cicloviabilità - spiegano i cittadini - siamo contro i progetti che non hanno né capo né coda, anche perchè il grande progetto della ciclovibailità probabilmente rimarrà solo sulla carta e ci terremo questi spezzoni di piste semicompiute".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pista ciclabile sul lungomare, la Soprintendenza ferma i lavori

BariToday è in caricamento