menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I lavori su via Di Vittorio

I lavori su via Di Vittorio

Piste ciclabili a San Pasquale, confronti e modifiche: su via Re David "salvi" 40 posti auto

Ieri incontro tra l'assessore Galasso, il presidente del Municipio II, Dammacco, commercianti, ciclisti e residenti. Il cantiere comincerà dopo Ferragosto

Saranno salvaguardati 40 posti auto in più nel corso della realizzazione della nuova pista ciclabile di via Re David, tratto di congiunzione tra le 'bretelle di via De Ruggiero e via Di Vittorio che permetteranno così il collegamento con il tratto di viale Unità d'Italia e viale della Repubblica. L'intesa di massima è stata raggiunta ieri nel corso dell'incontro tra i commercianti della strada del quartiere San Pasquale, l'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, e rappresentanti del Municipio II, tra cui il presidente Andrea Dammacco. Un compromesso è stato raggiunto tra le richieste dei commercianti e quelle dei ciclisti: saranno mantenuti i posti auto lungo il marciapiede sul lato negozi, così come è oggi, oltre alla bidirezionalità della pista. La strada prevederà una fascia di 7 metri di carreggiata per garantire i due sensi di marcia, una corsia degli autobus e una fila di posti auto di 2 metri in parallelo.

“Gli spazi a disposizione non sono enormi ma nell’ambito di questi siamo riusciti a salvaguardare almeno 40 posti auto - ha affermato Galasso - . Su questo tratto cominceremo a lavorare a fine agosto, perché fino alla pausa estiva che coinciderà con Ferragosto, i lavori proseguiranno su via De Ruggiero e viale Di Vittorio. Stiamo chiedendo all’impresa di spacchettare il cantiere su via Re David in più porzioni in modo da non eliminare contemporaneamente tutta la superficie dedicata alla sosta”

“L’intervento risolutivo proposto dall’amministrazione ha tenuto conto delle esigenze di tutti i fruitori di quest’area, sia i tanti studenti che raggiungono il Politecnico con la bicicletta – spiega il presidente Dammacco - sia dei commercianti che nelle loro attività hanno investito per una vita intera”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento