menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una pista sterrata abusiva nel territorio della lama: sequestro e denunce a Casamassima

La scoperta della Forestale in località 'Bosco Regio', in una zona boschiva sottoposta a vincolo paesaggistico nella Lama San Giorgio

Una pista sterrata realizzata abusivamente, senza alcuna autorizzazione, estirpando alberi e cespugli di macchia mediterranea in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico. E' quanto hanno scoperto gli uomini del Corpo forestale a Casamassima, in località Bosco Regio, in una zona boschiva ricadente nel letto alluvionale della Lama San Giorgio.

In particolare, la pista sterrata era stata stabilizzata con pietrisco, su un’area della lunghezza pari a m. 155, con una larghezza di m. 4. Al contempo, era stato danneggiato il banco roccioso affiorante, con contestuale demolizione dei due muretti a secco di contenimento posizionati sui lati esterni dell’area boschiva. Sulla pista risultava inoltre posizionato un tubo nero per irrigazione del diametro di 100 mm, al momento non collegato ad alcuna fonte irrigua.

Gli interventi, "che hanno determinato una modifica dello stato dei luoghi, con danneggiamento e deturpamento delle relative componenti paesaggistiche", erano stati eseguiti "in assenza di idoneo titolo edilizio e autorizzazione paesaggistica".

La superficie oggetto dei lavori, pari a circa 620 metri quadri, è stata sottoposta a sequestro, mentre i due trasgressori sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento