Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Armati di pistola nel luna park sul lungomare: arrestati due giovanissimi

In manette il 19enne Giuseppe Capriati, figlio di Domenico, attualmente in carcere l'omicidio Fazio, e un suo parente minorenne. I poliziotti li hanno bloccati e trovati in possesso di due pistole, mentre si trovavano nei pressi delle giostre installate per la festa di San Nicola

Armati di pistole nel luna park allestito per la festa patronale. Scoperti dalla polizia sono finiti in manette due giovanissimi: il 19enne Giuseppe Capriati, e un suo parente minorenne.

I due arrestati, incensurati, sono legati da parentela ad esponenti del clan 'Capriati' di Bari vecchia. In particolare, Giuseppe Capriati è figlio di Domenico, detto “pomodoro”, attualmente detenuto per l’omicidio Fazio e considerato elemento di spicco del gruppo criminale.

La polizia, nell'ambito di un'attività info investigativa avviata dopo gli ultimi episodi armati avvenuti di recente nel murattiano, dopo un servizio di pedinamento e osservazione ha fermato i due all’interno del luna park installato sul lungomare di Bari in occasione della festa patronale e sottoposti a perquisizione personale. 

L’attività ha consentito di sequestrare al 19enne un revolver Smith & Wesson cal. 38, con matricola abrasa e completo di munizionamento, custodito nella cintola dei pantaloni, ed al minore una pistola semiautomatica Sig Sauer cal. 7.65, con matricola abrasa e completa di caricatore contenente 6 cartucce dello stesso calibro, custodita nella tasca del giubbotto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati di pistola nel luna park sul lungomare: arrestati due giovanissimi

BariToday è in caricamento