Cronaca

Colpito da infarto alla 'Vivicittà', migliorano le condizioni del podista: "Ha lasciato la terapia intensiva"

La notizia diffusa dalla Uisp e dall'assessore allo Sport Petruzzelli. L'episodio era stato seguito da polemiche sui soccorsi, subito respinte dagli organizzatori

Si è risvegliato e ha lasciato la terapia intensiva Francesco, il podista di circa 50 anni colpito da infarto domenica scorsa, durante la 'Vivicittà'. 

A diffondere la notizia, tramite i social, la Uisp, promotrice della manifestazione, e l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli. "L’atleta che ha avuto un arresto cardiaco domenica è fuori pericolo. Si è risvegliato ed ha lasciato il reparto di terapia intensiva. Sono felicissimo", scrive Petruzzelli. "Mi sono dispiaciuto molto delle polemiche ed anche delle speculazioni di questi giorni - aggiunge - ma la cosa importante è che Francesco sia salvo, anche grazie all’immediatezza dei soccorsi". "Se si opera "con il cuore", il cuore vince sempre! Auguri al nostro podista che oggi si è risvegliato e complimenti agli angeli che lo hanno salvato insieme al presidio sanitario della gara prontamente intervenuto. Grazie a tutti", scrive su Facebook Veronica D'Auria, presidente della Uisp Bari.

L'episodio del malore, infatti, era stato seguita da alcune polemiche su presunte mancanze nei soccorsi e nell'uso di un defibrillatore. Polemiche tuttavia subito respinte in un comunicato dagli organizzatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito da infarto alla 'Vivicittà', migliorano le condizioni del podista: "Ha lasciato la terapia intensiva"

BariToday è in caricamento