L'autovelox della discordia sulla SS96, Conca (M5S) contro il sindaco di Grumo: "Rischio maggiore di incidenti"

Il tratto di Statale che collega Altamura e Gravina è stato teatro di un tragico incidente a inizio maggio. Il sindaco di Grumo: "Il consigliere pensi invece a far accelerare la fine dei lavori dal ministro Toninelli"

Foto fb Mario Conca

L'autovelox non è segnalato adeguatamente e questo porta il guidatore a frenate brusche. Di fatto aumentando il rischio di incidenti. È, in sintesi, la tesi che ha portato il consigliere regionale Mario Conca (M5S) a scontrarsi con l'amministrazione comunale di Grumo. Al centro della querelle, appunto, il telerilevatore di velocità installato quotidianamente all'altezza di Mellitto da una pattuglia della polizia locale sulla SS96 che collega Altamura e Gravina. Una strada salita agli onori della cronaca a inizio maggio per il terribile incidente tra un taxi e un tir, che ha provocato tre morti.

La nota al prefetto Magno e al sottosegretario dell'Interno

Anche in quel caso, suggeriva Conca, a portare allo scontro i due veicoli che viaggiavano in corsia opposta, potrebbe essere stato il rallentamento improvviso del veicolo che precedeva il taxi, causato dalla presenza dell'autovelox non segnalato in entrambe le direzioni. Questione di sicurezza per cui il consigliere pentastellato aveva anche richiesto l'intervento dapprima al prefetto di Bari, Marilisa Magno, e poi al sottosegretario del Ministero dell'Interno, Luigi Gaetti:

Gli autovelox devono servire solo per la sicurezza degli automobilisti, non per fare cassa. In questo caso va cambiato anche il posizionamento, considerato che le piazzole servono ai mezzi che dovessero averne bisogno. Auspico per questo un intervento immediato del Ministero degli Interni, per garantire la massima tutela a chi percorre quel tratto di strada e per non complicare la vita, o peggio ancora fargliela rischiare, a migliaia di lavoratori.

La replica del sindaco di Grumo

Una posizione che non è piaciuta all'amministrazione comunale di Grumo - che ha installato l'autovelox - e che ha visto una replica sui social del sindaco, Michele D'Atri, seguito al nuovo incidente avvenuto sulla SS96, fortunatamente senza gravi danni per i conducenti - nella giornata del 28 maggio. "Cosa ha da dirci il Consigliere Regionale Mario Conca? - scrive nella nota il primo cittadino - Sarà sempre colpa dei Vigili di Grumo?". E prosegue ricordando che

il secondo cartello mobile di segnalazione dell’autovelox non è obbligatorio….”laddove in un dato punto della strada è consueto vedere la pattuglia…” e chi meglio di Conca può testimoniare che in quella piazzola di sosta è consueto vedere la pattuglia dei Vigili di Grumo? Sono diventati il suo incubo, vero?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino chiede invece di focalizzare l'attenzione su un altro problema, ovvero il completamento dei lavori sulla SS96: "chiami il Ministro Toninelli e lo inviti a farsi un giro in macchina a partire dal punto dove è venuto a fare il défilé qualche settimana fa in occasione dell’inaugurazione del tratto SS 96 Palo/Modugno - ricorda - proseguendo in direzione Altamura/Gravina/Matera…Conca, se ne è capace, faccia accelerare la fine dei lavori della SS 96, perché il suo ministro sta facendo una pessima figura con i turisti che transitano per raggiungere Matera, ma soprattutto state mettendo a dura prova la pazienza dei lavoratori pendolari di Gravina e Altamura che quotidianamente utilizzano quella strada di importante collegamento con Bari e paesi limitrofi, così come per coloro che devono raggiungere l’Ospedale della Murgia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Formiche volanti: come scongiurare l'invasione in casa

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • Donna trovata senza vita a Bari: morta dissanguata, in casa c'erano compagno e figlia

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento