"Mafia e violenza nei testi del cantante neomelodico", il Comune di Acquaviva contro il concerto alla Sagra

La scelta di inserire l'esibizione del palermitano Daniele De Martino, come momento clou della Sagra del calzone di cipolla, non è piaciuta al sindaco Carlucci. Gli organizzatori: "Bigotti"

Nessun contributo comunale per il cantante che nei tuoi testi parla, oltre che di storie d'amore, anche di mafia e violenza criminale. A deciderlo è il Comune di Acquaviva delle Fonti, che si è scagliaot contro gli organizzatori della Sagra del calzone di cipolla, nell'ambito del quale doveva andare in scena il concerto del cantante neomelodico Daniele De Martino. Un fenomeno musicale da milioni di visualizzazioni, originario della Sicilia; una scelta che il sindaco Davide Carlucci non ha apprezzato per i messaggi 'forti' contenuti nei suoi brani.

"Quando a settembre ho appreso che in piazza Vittorio Emanuele si sarebbe dovuto esibire questo giovane artista - spiega - con l'amministrazione ho deciso di non erogare nemmeno un centesimo di contributi, diversamente dagli anni precedenti". Il patrocinio - gratuito - è stato poi concesso, ma solo, come si legge nella delibera, dopo che l'organizzazione ha accettato di eliminare dalla scaletta del concerto due dei brani di De Martino ("Comando io" e "Nu guaglione e quartier") che richiamano maggiormente alla mafia. Inoltre l'amministrazione ha preteso che sul palco venga proiettato un videomessaggio che sottolinei l'impegno costante della comunità di Acquaviva alla lotta alla mafia e venga poi premiato con una targa il sociologo Leonardo Palmisano, "autore di inchieste sulle mafie italiane e straniere e recentemente insignito del premio 'Colombe d'oro per la pace 2019'" si legge nella delibera.

Dura la replica dell'organizzatore della sagra, Michele Cirielli, che in un'intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno bolla come "bigotto" l'atteggiamento del Comune e come "una pagliacciata" la richiesta di proiettare il videomessaggio. ""De Martino - conclude - è un artista popolarissimo tra i ragazzi che lo cliccano in continuazione sul web, e non costituisce affatto un cattivo esempio".

Il cantante: "Non parlate sempre male"

Nel pomeriggio il cantante ha replicato, attraverso un video pubblicato sulla sua pagina Facebook. "Do un consiglio ai giornalisti - spiega - non parlate sempre male, raccontate anche le cose belle di De Martino".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento