"Non c'è il personale per estendere il porta a porta, ma si assume un nuovo dirigente": Petruzzelli punta il dito contro l'Amiu

L'assessore comunale all'Ambiente mostra la paradossalità della situazione: "L'azienda sta perfezionando in questi giorni l'assunzione a tempo indeterminato di un dirigente da 100 mila euro all'anno che si occuperà di relazioni istituzionali e rapporti con i soci" spiega

L'assessore Petruzzelli con i bidoncini del porta a porta

Il porta a porta non può essere esteso per mancanza di personale, ma l'Amiu bandisce un concorso per assumere un nuovo dirigente. Una figura che dovrebbe curare i rapporti con le istituzioni e i soci, con stipendio da 100mila euro all'anno. "Due notizie che fanno a cazzotti tra di loro" per l'assessore comunale all'Ambiente di Bari, Pietro Petruzzelli, che commenta la situazione paradossale con un post sui social.

"Amiu mi scrive che prima del 2021 non sarà possibile estendere il porta a porta in altri quartieri della città o assumere operatori ecologici che vengano impiegati nello spazzamento delle zone cittadine attualmente scoperte, poiché da due anni siamo in attesa del nuovo concorso per operatori" scrive Petruzzelli, che durante il primo mandato da assessore ha molto puntato sull'introduzione della raccolta differenziata porta a porta in città, anche per eliminare le isole ecologiche in strada. Insomma, non ci sono i soldi e il personale per estendere il servizio nel capoluogo, ma si può comunque stipendiare un nuovo dirigente, la cui assunzione - come spiega l'assessore - sta venendo perfezionata in questi giorni. "Francamente lo trovo assurdo e soprattutto non è quello che serve ad Amiu in questo momento" il commento di Petruzzelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento