Cronaca

Polemica Regione-Europcar sul noleggio auto in Puglia, la società risponde all'assessore Godelli

L'amministratore delegato di Europcar replica all'assessore regionale al Turismo, secondo la quale la società applicherebbe "condizioni contrattuali penalizzanti" in Puglia a causa dell'alto rischio di furti auto. Il CEO precisa: "Nessun onere aggiuntivo previsto, non ci siamo mai riferiti alla Puglia come 'territorio canaglia'"

Dopo la lettera diffusa ieri attraverso i media dall'assessore regionale al Turismo Silvia Godelli, sulle presunte "condizioni contrattuali penalizzanti" applicate in Puglia dalla società di noleggio Europcar a causa dell'alto rischio di furti, arriva la replica dell'azienda.

A rispondere all'assessore Godelli è Fabrizio Ruggiero, Amministratore delegato e Direttore generale Europcar Italia, e Presidente Aniasa, l’'associazione nazionale che all'’interno di Confindustria rappresenta il settore del noleggio veicoli. Nella sua replica, Ruggiero spiega la posizione della società, smentendo anche la presunta applicazioni di 'oneri aggiuntivi' per chi usufruisce del servizio di noleggio in Puglia.

"Oltre al mio ruolo di Amministratore delegato e Direttore generale di Europcar Italia, - spiega Ruggiero nella lettera indirizzata all'assessore Godelli - ricopro attualmente la carica di Presidente ANIASA, l’associazione nazionale che all’interno di Confindustria rappresenta il settore del noleggio veicoli. Proprio come ANIASA, nello scorso mese di marzo, abbiamo lanciato un allarme per la consistente crescita del fenomeno dei furti in tre regioni italiane - Puglia, Campania e Sicilia – chiedendo l’attivazione di un tavolo sulla sicurezza che coinvolgesse amministrazioni locali e centrali per definire una modalità di collaborazione con le Forze dell’Ordine".

"Abbiamo quindi cercato - prosegue - un contatto con le autorità locali competenti quali amministrazioni e prefetti: delle province pugliesi interpellate solo Brindisi ha risposto al nostro appello, sebbene non sia stato poi di fatto possibile attivare forme di collaborazione efficaci così com’è invece avvenuto in altre regioni, in particolare nelle città di Napoli e Catania".

"Siamo dunque “sorpresi della sorpresa” perché da tempo avevamo manifestato l’eventualità di non poter garantire ai clienti le consuete tutele di esenzione del pagamento della franchigia in caso di furto del veicolo nelle zone a rischio. Una linea applicata anche da altri operatori del noleggio che - al pari di Europcar e contrariamente ad altri marchi del panorama internazionale - hanno scelto di continuare a lavorare sul territorio. Per trasparenza, e per sensibilizzare i clienti a prestare maggiore attenzione nella custodia del veicolo, al momento del noleggio sottoponiamo un documento ad hoc da firmare e mettiamo a disposizione dei clienti anche una lista di parcheggi per meglio salvaguardare la vettura".

"In ogni caso, - precisa il CEO di Europcar - nessun onere aggiuntivo specifico è dovuto: non corrisponde dunque al vero che le tariffe Europcar per il noleggio di un’auto in Puglia siano maggiorate, così come è stato riportato da alcuni giornali. Vista l’eco suscitata dalla Sua lettera mi preme, inoltre, sottolineare che - sebbene si comprenda immediatamente il voluto sensazionalismo dell’espressione - mai ci saremmo riferiti alla Puglia come “territorio canaglia”, una regione strategica dal punto di vista turistico dove Europcar consegue da anni risultati positivi e dove, solo nell’estate non ancora conclusasi, abbiamo registrato +12% nel numero di noleggi.

"Da ultimo - conclude Ruggiero - accetto volentieri il Suo invito a “trascorrere una bella vacanza” in Puglia contraccambiando a mia volta con un invito: a Bari, dove sono nato e cresciuto e dove ancora risiede parte della mia famiglia. Quale che sia il luogo che sceglieremo per il nostro incontro, mi auguro possa essere l’occasione proficua per ragionare insieme e senza pregiudizi su come poter ideare percorsi e azioni che ci portino a combattere concretamente un fenomeno così deteriore per la Puglia e per l’Italia, per il beneficio di tutti – cittadini, visitatori, industria turistica - e per il diritto di tutti a una mobilità sostenibile e libera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica Regione-Europcar sul noleggio auto in Puglia, la società risponde all'assessore Godelli

BariToday è in caricamento