"Decisioni senza alcun confronto", stato di agitazione e manifestazione contro la direzione sanitaria del Policlinico di Bari

Le affermazioni sono contenute in un documento unitario inviato al governatore Michele Emiliano e al direttore del dipartimento regionale Salute, Vito Montanaro, e firmato dai sindacati Cisl medici, Cgil, Fials, Fassid, Anaao-Assomed, Aaroi-Emac e Fvm

Attivazione dello stato di agitazione e manifestazione per protestare contro la direzione del Policlinico di Bari: è l'iniziativa dei sindacati Fp Cgil, Fials e Fis-Usae che denunciano la rottura delle "relazioni sindacali" da parte della direzione del complesso ospdaliero  dopo l'emergenza Covid, assumendo decisioni "senza alcun confronto" con medici e infermieri.

Le affermazioni sono contenute in un documento unitario inviato al governatore Michele Emiliano e al direttore del dipartimento regionale Salute, Vito Montanaro, e firmato dai sindacati Cisl medici, Cgil, Fials, Fassid, Anaao-Assomed, Aaroi-Emac e Fvm: "Al personale, beffardamente definito eroico, impegnato senza sosta nell’emergenza Covid viene chiesta l'immediata ripresa delle normali attività, imponendo l’apertura dei servizi 8-20 e dal lunedì al sabato, senza il necessario confronto sindacale". I medici chiedono "condivisione delle disposizioni relative alla riorganizzazione delle unità operative e del personale"; chiarimenti sulla "chiusura totale dell’attività Cup" che avrebbe avuto "serie ripercussioni sulle attività ambulatoriali"; e condivisione del "piano di abbattimento delle liste d’attesa disposto in violazione delle norme contrattuali". Infine, i medici contestano il "mancato confronto sui criteri ed elenchi del personale da stabilizzare e del fabbisogno di personale". "Una gestione autoritaria, irrispettosa delle più elementari norme di relazioni sindacali" concludono i sindacati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento