menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Telecardiologia, via al servizio tra le polemiche. Emiliano convoca i dg delle Asl

E' partito ufficialmente, a mezzanotte, il nuovo sistema di assistenza. Laricchia (M5S) attacca: "Scandalose le dichiarazioni di Amoruso. La Regione stoppi il servizio prima che sia troppo tardi". Dattoli: "Salto di qualità con costi inferiori"

Riunione, ieri sera, in Regione, per fre il punto sullo stato di attivazione del nuiovo servizio di Telecardiologia, introdotto per ottimizzare prevenzione e cura per i pazienti pugliesi. Il governatore Michele Emiliano ha presieduto, una riunione tecnica con i direttori generali di tutte le Asl e del Policlinico, il capo area dell'assessorato alle Politiche della Salute Vincenzo Pomo, il responsabile del Servizio di Telecardiologia Ottavio Di Cillo, i responsabili dei servizi di emergenza-urgenza di tutte le centrali operative della Puglia e i responsabili territoriali di Bari e Foggia del servizio 118, per verificare lo stato di attuazione del programma. L'unica variazione è prevista solo a Taranto, dove il nuovo servizio partirà tra 15 giorni.

Non si placano, intanto, le polemiche sull'argomento, nate da un articolo pubblicato dal giornale online 'Quotidiano Italiano'. "Apprendiamo dal 'Quotidiano Italiano' delle dichiarazioni scandalose del dottor Amoruso - ha dichiarato la consigliera Antonella Laricchia (M5S) - e del suo conflitto d’interessi, essendo proprietario insieme a sua moglie di una società, Doctor Srl che, guarda caso, si occupa di commercializzazione e manutenzione di sistemi di monitoraggio sanitari a distanza. Sempre 'casualmente' la stessa Srl è socia di un consorzio in cui figurano le società che gestiscono la piattaforma informatica Helis, il 'prototipo' non ancora certificato dal Ministero della Salute, e sul quale si appoggerebbe il nuovo sistema di Telecardiologia del Policlinico".

Laricchia fa riferimento ad alcune dichiarazioni, a margine di un convegno pubblico, in cui si affermerebbe che nel pubblico è possibile spendere di più e far funzionare le cose un po' meno bene e che gli incidenti di percorso sono accettabili e rimediabili anche per l'opinione pubblica: “Peccato - afferma la consigliera - che parliamo di vite umane, fosse anche una soltanto. Proprio per proteggere queste vite umane, da mesi ci occupiamo di questo caso, facendo direttamente visita alla centrale di Telemedicina, richiedendo dei dati che non mi hanno ancora fornito e presentando interrogazioni ed esposti in ogni procura della Puglia. Non c’è più tempo, la Regione fermi quel servizio, prima che sia troppo tardi.” A tal proposito, il presidente Emiliano ha ricevuto la relazione richiesta ad Amoruso.

Sul tema è intervenuto anche il presidente del gruppo 'Oltre con Fitto' in Consiglio pugliese, Ignazio Zullo: "Alcune notizie giornalistiche on line gettano un grave discredito sul  Policlinico di Bari e sul servizio di Telecardiologia. Invitiamo il presidente Emiliano a fare immediatamente chiarezza, a “reindossare” la toga del magistrato e stabilire qual è la verità dei fatti  e, quindi, verificare la fondatezza di quanto denunciato dal sito, sia per ridare credibilità a un servizio pubblico che viene pagato dai cittadini pugliesi che non meritano certo simili comportamenti, sia, nel caso contrario, per tutelare  l’immagine e la dignità delle persone che vengono tirate in ballo”.

Di diverso avviso il direttore generale del Policlinico, Vitangelo Dattoli: "Tutte le polemiche nate devono partire dal presupposto di due dati. - ha detto il dg intervistato questa mattina dal TgNorba 24 - La qualità del servizio e il suo salto di livello documentato non da dg, politici ma dalla scienza che ha la titolarità di esprimere un giudizio sulla qualità, sui tempi e la copertura. Mi pare siano dati oggettivi. Il secondo elemento è quello della regolarità amministrativa del servizio: i costi sono di circa un terzo rispetto a quelli sostenuti. Al netto di questi pilastri, gli uffici competenti chiariranno tutti gli aspetti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento