Cronaca

Rubano barca a Polignano, bloccati a Torre a Mare: in manette due fratelli

Uno di loro è un pregiudicato: i due sono stati riconosciuti dal proprietario dell'imbarcazione, protata via mentre era ormeggiata nel porticciolo di San Vito. Inutili le giustificazioni dei presunti ladri

Il porticciolo di Torre a Mare

La Polizia ha arrestato, a Torre a Mare, due fratelli di 32 e 27 anni, accusati di aver rubato una barca ormeggiata a San Vito, nelle vicinanze di Polignano a Mare. Il proprietario aveva sorpreso i ladri mentre trasportavano l'equipaggiamento di bordo sulla loro imbarcazione. Una pattuglia è quindi giunta nel porticciolo: i fratelli, alla vista degli agenti, sono fuggiti in mare con la loro barca ma, successivamente sono stati bloccati dalla Polizia. Successivi controlli hanno permesso di stabilire che uno degli arrestati era un sorvegliato speciale: i due hanno tentato di giustificarsi dicendo di aver trovato la barca alla deriva e condotta all'interno del porto di Torre a Mare. Le testimonianze raccolte dagli agenti, però, avrebbero smentito la loro versione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano barca a Polignano, bloccati a Torre a Mare: in manette due fratelli

BariToday è in caricamento