rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Assunzioni di docenti, laboratori con aziende e un corso di laurea: il Politecnico investe sul futuro

Il Cda accademico ha approvato le novità per il prossimo anno: saranno assunti 26 nuovi docenti, di cui 12 ordinari. Attivate convenzioni con Casillo e Thorlabs per progetti su industria del grano e sensoristica. Sì anche al corso in Industrial Design

Un nuovo corso di laurea in inglese dedicato all'rilIndustrial Design, dodici nuovi professori ordinari, 14 associati e 5 ricercatori a tempo determinato ma anche collaborazioni con aziende nazionali e internazionali per collaborazioni e progetti anche all'interno del Campus: sono le principali novità emerse dal Consiglio di amministazione del Politecnico di Bari dove è stato dato il via libera a numerosi provvedimento per il rilancio occupazionale dell'Unviersità e incrementare l'attrattività per gli studenti. I nuovi docenti saranno assunti entro l'estate: "Rafforziamo dalla base la struttura scientifica e didattica del nostro ateneo - ha affermato il rettore, Eugenio Di Sciascio - e contemporaneamente continuiamo a dare un contributo forte, attraverso l’innovazione tecnologica, alla competitività delle imprese e all’occupazione dei nostri giovani talenti".

Oltre alle assunzioni, è arrivato il semaforo verde per due laboratori pubblico-privati da realizzare nel Campus: il primo riguarderà la trasformazione 4.0 dell'industria della lavorazione del grano, grazie a un accordo decennale con il gruppo Casillo. La struttura sarà allestita proprio all'interno del Politecnico e sarà gestita da personale accademico e dell'azienda, guidato dal professor Francesco Cupertino, impiegando a regime 4 addetti. L'azienda finanzierà ogni anno un posto da ricercatore a tempo determinato e una borsa per dottorato di ricerca. Del progetto fa parte anche Idea75, start up locale avviata da alcuni ex studenti del Politecnico e fornitrice di servizi di ingegneria applicata al gruppo Casillo.

Un altro laboratorio, invece, finanziato dall'azienda americana Thorlabs con una convenzione decennale, si chiamerà 'Polysense' e riguarderà lo studio e la sperimentazione di nuove tecniche per la sensoristica di tracce gassose nel settore delle analisi biomedicali, il monitoraggio dell’ambiente, misuratori di perdite in ambiente industriale, monitoraggio di idrocarburi, sicurezza (precursori di esplosivi, narcotici): "Il rapporto con le imprese diventa sempre più stretto - ha aggiunto il rettore Di Sciascio - perché rappresenta l’unica strada possibile per non farsi bloccare dalle ristrettezze dei fondi pubblici, consentendoci di stare sempre al passo del mondo del lavoro». L’accordo con Thorlab, azienda leader del settore a livello internazionale, prevede che il Politecnico metta a disposizione gli spazi per i laboratori e gli uffici, con uno staff di ricerca composto da uno strutturato (professor Vincenzo Spagnolo, coordinatore), dottorandi e post-dottorati. L’azienda, invece, si impegna a finanziare i posti da ricercatore e dottorandi, l’attrezzatura e tutti i materiali dell’officina, fornendo anche un suo tecnico specializzato.

Il Cda del Politecnico ha inoltre autorizzato l'avvio di un nuovo corso di laurea magistrale in 'Industrial Design' da attivare, il prossimo anno accademico, in lingua inglese, per formare una delle figure attualmente più richieste dal mercato del lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni di docenti, laboratori con aziende e un corso di laurea: il Politecnico investe sul futuro

BariToday è in caricamento