menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Municipale festeggia San Sebastiano. Decaro: "Vigili urbani riferimento per i cittadini"

In mattinata la cerimonia al Petruzzelli e la parata in centro in occasione della ricorrenza del Santo Patrono della polizia locale. Il sindaco ha ricordato il loro essere sempre 'in prima linea' e promesso un impegno dell'Anci sulla legge sulla sicurezza urbana

Prima il raduno in piazza Libertà e la sfilata dei plotoni lungo corso Vittorio Emanuele e corso Cavour, poi la celebrazione eucaristica e la cerimonia all'interno del Teatro Petruzzelli. Polizia municipale in festa anche a Bari per la ricorrenza di San Sebastiano, patrono del Corpo.

Nel corso della cerimonia, il sindaco Decaro ha anche conferito i gradi di generale al comandante Marzulli, "come simbolo della nostra riconoscenza per il lavoro svolto qui a Bari e per la sua carriera". E nel suo discorso, il primo cittadino ha sottolineato l'impegno degli uomini della Polizia locale, ricordando anche il recente supporto offerto in estate, in occasione del sisma nel centro-Italia, e nei giorni scorsi, per l'emergenza neve a Santeramo.
 
"I vigili urbani - ha sottolineato Decaro - sono, insieme ai sindaci, sempre più il punto di riferimento per i cittadini che necessitano di risposte complesse e immediate. Sono figure di prossimità, i cui compiti richiedono sempre nuove competenze e professionalità. Agli operatori delle Polizie locali viene rivolta in primo luogo una richiesta di sicurezza e presidio permanente degli spazi delle nostre città. Richiesta che, purtroppo, il più delle volte comporta un ampio ventaglio di competenze, che vanno ben oltre quelle riconosciute comunemente o attribuite dalla normativa statale". "Al sindaco e agli operatori di Polizia locale - ha detto ancora Decaro - oggi si chiede una sicurezza urbana attiva, coinvolgente e partecipata, a 360 gradi e 24 ore al giorno, capace di rispondere non solo ai problemi legati alla percezione della sicurezza, ma anche a questioni di varia natura, che vanno dal decoro urbano all’ordine pubblico, dalla sicurezza stradale alle convivenza civile". 

Poi Decaro ha anche ribadito l'impegno dei sindaci, attraverso l'Anci, sul fronte dell’aggiornamento della normativa a tutela dell'operato della Polizia locale. "Con l’Anci abbiamo elaborato una proposta di riforma della legge 65/1986 che prevede la razionalizzazione e l’ottimizzazione delle risorse umane e finanziarie e una concreta sinergia tra Polizie locali e le altre forze dell’ordine. È ormai imprescindibile, sul fronte contrattuale, il riconoscimento di un equo indennizzo per le mansioni particolari che svolgete quotidianamente e delle coperture previdenziali in caso di infortunio sul lavoro, come pure di una sezione speciale per il comparto degli Enti locali. Nella nostra proposta, che proprio ieri il ministro degli Interni ci ha assicurato che diventerà decreto, è previsto anche l’aggiornamento degli strumenti a disposizione della Polizia locale, come l’accesso al cruscotto operativo dello SDI e la necessità di procedere alla interoperabilità delle banche dati tra le Polizie locali, a partire dalle sanzioni amministrative e a quelle riferite al Codice della Strada, al fine di poter procedere alle contestazioni sulla recidiva dei comportamenti, fulcro della nuova proposta per la promozione della sicurezza urbana sui territori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento