menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigili urbani 2.0, bando del Comune: multe su palmari e tablet

Appalto da 4 milioni per cinque anni sulla fornitura di supporti tecnologici e telematici per segnare e archiviare le contravvenzioni. Decaro: "Strumenti per facilitare il compito dei vigili"

Non più il blocchetto su cui scrivere le multe, bensì palmari e tablet con penna ottica, stampante termica corredata e dispositivi per permettere il pagamento immediato della sanzione: la Polizia Municipale di Bari è pronta per una piccola rivoluzione con il bando di gara preparato dal Comune per affidare "il servizio di gestione, stampa, notifica, e rendicontazione dei pagamenti" delle contravvenzioni legate al Codice della strada e di tutte quelle di competenza della Polizia locale. Addio, dunque, al caro vecchio bloc notes con carta copiativa: nelle intenzioni di Palazzo di Città, il vigile 2.0 passeggerà con un 'ufficio mobile' a portata di mano.

“In continuità con il lavoro che stiamo portando avanti sulla dematerializzazione dei servizi della pubblica amministrazione rivolti ai cittadini - ha affermato il sindaco Decaro - abbiamo deciso di dotare anche la Polizia municipale di strumenti che facilitino il lavoro degli agenti sul campo e introducano modalità innovative di interazione con i cittadini. Il nostro obiettivo è duplice: da un lato efficientare gli interventi e i servizi della polizia municipale e dall’altro semplificare la vita ai cittadini. Questo è un passo importante nel percorso che Bari sta facendo per diventare una smart city, dove oggetti e servizi devono poter dialogare simultaneamente tra loro e offrire un miglior servizio ai cittadini. In questo caso crediamo che la Polizia municipale, che è il primo presidio delle istituzioni sul territorio e allo stesso tempo il primo riferimento per i cittadini, debba essere dotata di strumenti innovativi che favoriscano la trasmissione di dati e informazioni che in tanti casi possono rivelarsi utili”. 

Il bando, del valore di 4 milioni di euro, prevederà la fornitura, per 5 anni, di una piattaforma telematica per gestire i servizi, in particolare per l'acquisizione e scrittura delle violazioni e l'acquisizione ottica delle immagini dei verbali e dei documenti annessi, consentendo la possibilità anche di effettuare incroci con banche dati a disposizione del Comune ed enti terzi, il tutto tracciabile via web, con la possibilità di archiviare le sanzioni anche in base a tipologia, trasgressore e zone. Nel bando, inoltre, le imprese partecipanti dovranno fornire 400 dispositivi mobili multifunzione corredati di stampante termica, in comodato d'uso al Comune, senza costi aggiuntivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento