menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porta a porta a Santo Spirito? Gettano i rifiuti a Palese: multati sei cittadini

Per loro una sanzione da 50 euro a testa. L'assessore Pietro Petruzzelli: "Da lunedì più controlli nel quartiere. Allo studio l'ipotesi di rendere le multe più salate"

Sei sanzioni da 50 euro l'una sono state elevate nei confronti di altrettanti cittadini di Santo Spirito, sorpresi a conferire i rifiuti nei cassonetti di Palese, anziché differenziarli nel rispetto della raccolta porta a porta avviata nel quartiere dallo scorso lunedì: “Queste sono le prime sanzioni elevate in occasione della nuova ordinanza legata all’introduzione della raccolta porta a porta - ha affermato l'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli -. Come avevamo annunciato, ci sarebbe stata ampia tolleranza verso chi sbaglia nel differenziare i rifiuti e nei confronti di chi espone il contenitore al di fuori della propria abitazione nel giorno sbagliato. Allo stesso tempo, però, nessuna intransigenza verso chi abbandona i propri rifiuti per strada o nelle campagne limitrofe ma soprattutto per chi lascia i propri bustoni nei cassonetti dei quartieri vicini".

"Queste - aggiunge - sono regole che hanno a che fare con il decoro e il rispetto per gli altri cittadini che stanno collaborando con l’amministrazione, facendo anche sacrifici e contribuendo a raggiungere un ottimo risultato, come quello ottenuto finora, per il bene della città intera. A partire da lunedì diverse squadre saranno impegnate nel controllo del territorio di Santo Spirito e dei quartieri circostanti per sanzionare gli incivili che non hanno alcun rispetto per la città in cui vivono. Inoltre, è allo studio degli uffici comunali l’aumento della sanzione relativa a questo tipo di infrazione”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Emiliano contro il coprifuoco alle 22: "Non ha senso e penalizza il turismo". Sulla scuola "il problema è per i mezzi di trasporto"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento