Traffico di rifiuti verso l'Albania, sequestrato nel porto di Bari rimorchio carico di vecchi elettrodomestici

Operazione di Finanza e Agenzia delle Dogane: gli apparecchi, spacciati come 'riutilizzabili', costituivano in realtà un carico di rifiuti illecitamente destinato nel Paese delle Aquile

Finanzieri del II Gruppo Bari, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli di Bari, impegnati nei controlli a contrasto dei traffici illeciti nel porto di Bari, hanno sequestrato un rimorchio carico di rifiuti, costituiti da elettrodomestici usati, e denunciato un responsabile.

Nell’ambito delle attività di controllo delle merci destinate all’esportazione, è stato intercettato e sottoposto a controllo un carico di lavatrici e forni usati, trasportato su un autocarro con targa bulgara, in transito nel porto di Bari ed in procinto di imbarcarsi verso quello di Durazzo (Albania).

Dalla documentazione commerciale esibita dal conducente si evinceva la presenza, poi confermata da attento controllo fisico, di un carico di merce composto da circa trecento tra forni e lavatrici usate per oltre 18 tonnellate di peso.

Tale carico veniva accuratamente ispezionato, rilevando, in relazione alle modalità di trasporto che non tutelavano l’integrità della merce ed alla mancanza della prevista documentazione che ne certificasse l’efficienza e la conseguente riutilizzabilità, che lo stesso fosse costituito da “rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche” e non da apparecchiature riutilizzabili, come dichiarato, scaturendone una spedizione illecita di rifiuti, sanzionabile penalmente ai sensi della relativa normativa ambientale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’attività di controllo ha portato al sequestro penale della merce in questione e del rimorchio utilizzato, per gestione illecita di rifiuti e traffico degli stessi, nonché alla denuncia del legale rappresentante della società esportatrice.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso un nuovo Dpcm già oggi? Per fermare il contagio covid in arrivo il coprifuoco alle 22

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Fermare l'aumento dei contagi ed evitare il lockdown, oggi il nuovo dpcm: verso coprifuoco alle 22 e orari scaglionati per le scuole

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento