Cronaca

Fertilizzanti cinesi con false etichette 'Made in Italy': sequestri al porto di Bari

Rinvenute, in 21 container, oltre 504 tonnellate di prodotti chimici diretti in un'azienda siciliana. Sulle confezioni erano state apposte indicazioni non veritiere sull'origine del prodotto

Circa 504 tonnellate di fertilizzanti provenienti dalla Cina, falsamente indicati come 'Made in Italy', sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza di Bari in un'operazione condotta ssieme ai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei militari del reparto Nas dei Carabinieri: i prodotti chimici sono stati rinvenuti in 21 container giunti nel porto del capoluogo. In tutto sono stati scoperti oltre 20mila sacchi, ognuno del peso di 25 kg circa. Sul confenzionamento erano state apposte false indicazioni che indicavano una presunta origine italiana delle sostanze. I militari hanno anche effettuato alcuni campionamenti della merce, diretta originariamente a un distributore all'ingrosso con sede in Sicilia, per stabilirne la natura. I composti, infatti, risultavano importati come 'nitrato di calcio': gli esami serviranno a stabilire l'eventuale presenza di sostanze nocive per l'ambiente. Denunciato il responsabile legale della ditta importatrice.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fertilizzanti cinesi con false etichette 'Made in Italy': sequestri al porto di Bari

BariToday è in caricamento