Traffico di ricambi d'auto verso l'Albania, sequestri al porto: denunciata una persona

I pezzi sono stati rinvenuti all'interno di un rimorchio diretto nel paese delle Aquile: sequestrate sezioni frontali di auto, batterie, airbag e pompe freni

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre 8 tonnellate di pezzi di ricambio per auto sono state scoperte e sequestrate dalla Guardia di Finanza di Bari e dai funzionari delle Dogane e dei Monopoli nel porto del capoluogo pugliese: il materiale era nascosto in un rimorchio albanese in procinto di salpare su un traghetto verso il Paese delle Aquile. All'interno del veicolo vi erano sezioni frontali anteriori di veicoli in pessimo stato, cablaggi elettrici, batterie esauste, ammortizzatori contenenti olio idraulico, pompe freni ed airbag, il tutto considerato per legge come rifiuti e quindi destinati allo smaltimento secondo precise indicazioni. La merce è stata quindi sequestrata: denunciato il legale rappresentante dell'impresa esportatrice denunciato a piede libero per traffico illecito di rifiuti e per aver attestato falsamente l’avvenuta bonifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento