Cronaca

Arrivano in Portogallo "I tre colori dell'emigrazione" made in Puglia

Scopo del progetto è promuovere il miglioramento delle competenze linguistiche degli studenti, lo sviluppo della consapevolezza culturale e la dimensione europea della scuola. Gli argomenti rilevanti che verranno trattati sono: il consumo sostenibile, la cooperazione internazionale, il miglioramento dei metodi e strategie per promuovere motivazione e determinazione per l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Si è conclusa il 15 gennaio scorso presso l'Ambasciata d'Italia a Lisbona la splendida esperienza culturale e didattica vissuta in Portogallo dalla delegazione dell'Istituto Tecnico Tecnologico "M. Panetti" di Bari per la prima visita transnazionale del progetto Erasmus KA2 che si è svolta all' Escola Secundária da Póvoa de Lanhoso (Braga).

Il progetto Erasmus Plus, dal titolo "Educazione al Consumo Sostenibile (ESC) - una sfida globale", avrà la durata di 3 anni, è coordinato dalla prof.ssa portoghese Teresa Lacerda che è anche "Ambasciatrice Etwinning" ed è un partenariato tra scuole di 7 paesi europei: Turchia, Spagna, Romania, Ungheria, Italia, Portogallo e Francia. Un particolare molto suggestivo è rappresentato dal fatto che l'istituto scolastico francese ha sede all'Isola di La Reunion nell'Oceano Indiano.

Scopo del progetto è promuovere il miglioramento delle competenze linguistiche degli studenti, lo sviluppo della consapevolezza culturale e la dimensione europea della scuola. Gli argomenti rilevanti che verranno trattati sono: il consumo sostenibile, l'ambiente, la cooperazione internazionale, i problemi del mondo del lavoro, il miglioramento dei metodi e strategie per promuovere motivazione e determinazione, fattori essenziali per un successo futuro e per l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.

Il progetto mira a coinvolgere le scuole partecipanti in una serie di attività che condurranno alla produzione di materiale utile per gli studenti.

Sono state calendarizzate le mobilità studentesche durante le quali uno dei paesi partner ospiterà i gruppi di studenti ed insegnanti provenienti dalle altre scuole partner del progetto. Le mobilità studentesche inizieranno nel maggio 2015 con la visita alla città di Llerena (Estremadura) in Spagna e si concluderanno nel maggio del 2017 con la visita all'Istituto di Ankara in Turchia.
L'ITT "M.Panetti" ospiterà il gruppo di progetto nel maggio 2016 in concomitanza della festa di San Nicola e del "Europe's Birthday (9 maggio).

E' previsto, inoltre, nel luglio 2017, un altro incontro transnazionale per i coordinatori del progetto presso l'ITT "M. Panetti di Bari per la stesura definitiva della relazione finale e amministrativa.

La settimana ha visto la delegazione Italiana costituita dal prof. Tony Romei e dal tecnico John Rocco Ferrara impegnata in varie incontri, sono stati consegnati volumi della storia dei Pugliesi nel Mondo nonchè il dvd ufficiale "I TRE COLORI dell'EMIGRAZIONE", dove vi sono foto di emigranti pugliesi, e la presenza di immagini dell'evento Hoboken Italian Festival the feast of the Madonna dei Martirinegli States, realizzate dall'associazione Oll Muvi, quelli di I Love Molfetta.

La festa della Madonna dei Martiri ad Hoboken

La delegazione Portoghese, a sua volta, ha espresso grande gioia ed emozione per l'incontro ringraziando l'Istituto "Panetti per aver dato loro questa possibilità.

Infine i funzionari e il responsabile della sicurezza il sottufficiale dell'arma dei Carabinieri il sig. De Paolis anch'egli di origine pugliese, si sono intrattenuti con i docenti in un clima di grande cordialità e amicizia guidando il gruppo in un tour all'interno del suggestivo palazzo sede dell'Ambasciata Italiana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano in Portogallo "I tre colori dell'emigrazione" made in Puglia

BariToday è in caricamento