Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Murat / Piazza Aldo Moro

Gelati al gusto di precariato: l'ironia degli studenti contro il premier

Carretto di Act! e rete della Conoscenza alla stazione centrale: distribuite cialde con volantini su austerity e tagli: "Non abbiamo bisogno delle buffonate del governo" hanno affermato i manifestanti

Gelati al gusto di 'crisi' e precariato: sono quelli serviti dagli studenti di Act! e Rete della Conoscenza in occasione della visita del premier Renzi alla Fiera del Levante. All'ingresso della Stazione Centrale, in piazza Moro, i ragazzi hanno allestito un carretto da dove hanno distribuito cialde con volantini sulla difficile situazione economica: "?La disoccupazione giovanile al Sud - afferma la nota - sfora il 50% e non accenna a diminuire". 

"Tantissimi giovani e meno giovani- proseguono i manifestanti - competenti e formati sono disoccupati o sottoccupati. Eppure l'Italia ha molti meno laureati della media europea (22,4% contro il 36,5% in UE), nonostante ciò tantissimi laureati svolgono mansioni non attinenti al proprio percorso di studi, con una enorme perdita di opportunità di crescita, innovazione e qualità del lavoro. Davanti a questa situazione drammatica il governo Renzi invece di invertire la tendenza, prosegue con le politiche di austerity alla base della recessione economica.  Mentre veniva annunciato l’entrata del nostro paese nella deflazione il premier Renzi mangiava gelati nel cortile di Palazzo Chigi con una delle solite buffonate. Ecco perché questa mattina in risposta alla sua provocazione abbiamo risposto distribuendo gelati e volantini allestendo un carretto dei gelati davanti alla stazione centrale". 

"Non abbiamo bisogno delle buffonate del governo - conclude la nota - ma di un nuovo welfare, un reddito minimo garantito che consenta continuità di reddito per chi non ha continuità di lavoro, serve dire basta alla precarietà che contribuisce all’aggravarsi della crisi e all’aumento delle diseguaglianze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelati al gusto di precariato: l'ironia degli studenti contro il premier

BariToday è in caricamento