Cronaca

Gli studenti a scuola dalla Protezione civile: impareranno a gestire situazioni d'emergenza

Il progetto 'Tiflis', presentato in Prefettura, coinvolgerà 200 ragazzi del Salvemini, dell'Euclide e del Socrate per due giorni. Simuleranno l'evacuazione di edifici e il coordinamento di soccorsi

Imparare come comportarsi e prestare soccorso durante le situazioni di emergenza. È questo il fulcro del progetto 'Tiflis', presentato dalla Prefettura di Bari su iniziativa dell'Aeronautica militare, che vedrà la Protezione civile e le Forze dell'ordine fare da maestri a 200 studenti delle scuole baresi Salvemini, Euclide e Socrate il 26 e 27 aprile. Nelle due giornate i ragazzi prenderanno parte a quattro esercitazioni, organizzate grazie alla collaborazione di Comune, Questura di Bari, Protezione Civile regionale, Pronto Soccorso, Croce Rossa, 118, Vigili del cuoco, Forze armate, Forze di Polizia e l'Istituto scolastico provinciale. 

Le 'simulazioni' a cui prenderanno parte gli studenti prevedono l'evacuazione delle scuole Euclide e Salvemini, due interventi di soccorso per la presenza di una voragine stradale dovuta al capovolgimento di un bus sul lungomare e il crollo di una palazzina vicino all'aeroporto militare di Palese. I ragazzi impareranno così a gestire le situazioni d'emergenza come sanno fare i professionisti, approfondendo anche le tecniche necessarie a salvaguardare la loro salute in caso di catastrofi. 

"L’esercitazione Tiflis 2017 si propone - spiegano dalla Prefettura -, anche con l’impiego ottimale delle tecnologie tlc più aggiornate, di contribuire a migliorare la gestione dei tempi (reazione, risposta, interventi), migliorare la gestione delle comunicazioni, ricavare aggiornamenti, modifiche, innovazioni da proporre nei piani di protezione civile di rispettiva competenza e sperimentare ogni possibile forma di interoperabilità fra le Sale Operative e di delocalizzazione delle relative funzioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti a scuola dalla Protezione civile: impareranno a gestire situazioni d'emergenza

BariToday è in caricamento