menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pressioni e minacce per estorcere denaro all'amico: arrestato 23enne

Vittima ed estorsore si conoscevano da qualche tempo, quando sono cominciate le richieste di denaro da parte del giovane, accompagnate da continui messaggi e telefonate di minaccia. Lunedì sera l'arresto dei carabinieri, durante l'ennesima consegna di denaro

Prima richieste di 100 euro, avanzate facendo leva sulla sua precaria situazione economica. Poi le pretese dell'estorsore si erano fatte più elevate, fino ai 300 euro, e accompagnate da minacce, messaggi e telefonate intimidatorie.

Vittima dell'estorsione, messa in atto da un 23enne albanese, incensurato, poi arrestato dai carabinieri, un 41enne barese. I due si conoscevano da qualche tempo, quando sono cominciate le richieste di denaro da parte del giovane.

Alla fine la vittima, assillata e intimorita da decine di messaggi (che, come successivamente accertato, provenivano da un finto account Facebook) e telefonate ricevute ad ogni ora del giorno e della notte, ha deciso quindi  di rivolgersi ai Carabinieri per porre fine ai ricatti.

I militari sono così entrati in azione lunedì sera, nell’affollata Via Sparano,  proprio mentre l’uomo stava consegnando l’ennesima somma di denaro al 23enne, arrestato nella flagranza del delitto di estorsione. Il denaro, interamente recuperato, è stato restituito alla vittima, mentre il 23enne è stato sottoposto agli arresti  domiciliari in attesa di comparire dinanzi l’Autorità Giudiziaria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento