menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presunte tangenti al Comune di Palo, assolti ex vicesindaco e dirigente dell'Ufficio tecnico

Francesco Sivilli e Vincenzo Scicutella assolti "perché il fatto non sussiste". La vicenda risale al 2013

Il gup del Tribunale di Bari, Rossana De Cristofaro, ha assolto "perché il fatto non sussiste" Francesco Sivilli, ex vicesindaco del Comune di Palo del Colle, e Vincenzo Scicutella, dirigente dell'Ufficio tecnico comunale. Il provvedimento è stato emesso al termine dell'udienza preliminare, a sette anni dai fatti contestati.

La vicenda, relativa a presunti favori e tangenti nell'ambito di concessioni edilizie al Comune di Palo, risaliva al 2013. I due imputati (Sivilli difeso dall'avvocato Angela Sivilli e Scicutella dall'avvocato Antonio La Scala) rispondevano, in concorso con l’ingegnere Antonio Amendolara (all’epoca dei fatti consigliere comunale), di "induzione indebita a dare o promettere utilità". L'accusa era quella di aver preteso presunte tangenti (incarichi e denaro) da un imprenditore in cambio di un permesso di costruire. Sivilli e Scicutella, in particolare, erano accusati di aver fatto pressioni per indurre l'imprenditore ad affidare ad Amendolara (incarico poi non dato), la direzione dei lavori del cantiere la cui pratica era all'esame del Comune. 

Sono state invece stralciate per difetti di notifica, con gli atti ritrasmessi alla Procura, le posizioni di Antonio Amendolara e di un’altra coimputata, Elena Amendolara, accusata di falso ideologico. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento