Cronaca

Pretendeva soldi da una prostituta in cambio di "protezione": un arresto a Palo

L'uomo, un 50enne di origini napoletane, pretendeva che la giovane donna gli consegnasse mensilmente la somma di 3mila euro. Quando la vittima ha tentato di opporsi al ricatto, l'ha minacciata di morte

Tremila euro al mese come compenso per l'attività di "protezione e di assistenza". Un vero e proprio ricatto, accompagnato da minacce di morte nel momento in cui la vittima, una giovane prostituta colombiana di 21 anni, provava ad opporsi. Una situazione andata avanti per mesi, fino a quando la donna ha trovato il coraggio di denunciare il suo estorsore: così è finito in manette un uomo di 50 anni, originario di Napoli e residente a Palo del Colle.

L'uomo era solito accompagnare la donna sul "posto di lavoro", sorvegliando la roulotte in cui avveniva l'attività di meretricio, pretendendo in cambio il denaro. Quando la donna ha provato a sottrarsi al pagamento, il 50enne l'ha minacciata di morte. Così la giovane, dopo avergli consegnato la somma di 500 euro, ha avvertito i carabinieri. I militari hanno quindi rintracciato e bloccato l'uomo a bordo della sua utilitaria, trovandolo ancora in possesso delle banconote consegnate poco prima dalla donna.

Il 50enne è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pretendeva soldi da una prostituta in cambio di "protezione": un arresto a Palo

BariToday è in caricamento