Cronaca Murat / Via Argiro

Via Argiro 'rifiorisce', torna la Primavera mediterranea

Dal 24 al 27 aprile l'iniziativa promossa da Promoverde Puglia in collaborazione con il Comune. La strada pedonale si trasformerà in un giardino grazie alle installazioni che saranno realizzate dai vivaisti. Ma la manifestazione toccherà anche altri luoghi del murattiano

Le installazioni dell'anno scorso in via Argiro

Workshop dedicati alla cura del verde, laboratori, aperitivi verdi, piccole conferenze, green party,  e una serie di 'Creazioni estemporanee di giardini verticali' che trasformeranno via Argiro in un'isola di profumi e colori. E' tutto pronto per la terza edizione di "Primavera Mediterranea", la manifestazione promossa da PromoVerde Puglia - associazione per la qualità del paesaggio e del florovivaismo - e patrocinata dal Comune di Bari, in programma in città dal 24 al 27 aprile prossimo.

Questa mattina i vivaisti, coordinati dagli architetti che curano l'iniziativa, hanno dato il via all'allestimento delle creazioni verdi lungo il corso pedonale. "Il visitatore - ha spiegato ieri in conferenza stampa l'architetto Filomena Rossiello - sarà guidato lungo un percorso di colori e profumi, e potrà così scoprire quanto l'aspetto di una città possa integrarsi perfettamente con la natura, posizionando correttamente il verde in modo da non togliere spazio alle strutture urbane. Intanto, stiamo lavorando per fare i modo che, anche con l'aiuto dei privati, Bari possa ospitare in futuro del ‘verde' che vada oltre Primavera Mediterranea".

L'avvio della manifestazione sarà segnato domani, 24 aprile, dalla terza edizione del Convegno Internazionale "Mediterranean Symposium", che si terrà nel castello svevo e si avvarrà del contributo di alcuni grandi nomi della ricerca e della cultura scientifica sulla forestazione e pianificazione urbana del verde: tra gli altri Francesco Ferrini, Giovanni Sanesi, lo scrittore Mirco Tugnoli, Gaëlle Ridolfi.

Ma la Primavera mediterranea non colorerà soltanto via Argiro: tra gli altri eventi in programma, il 25 aprile i "Laboratori sulla cultura dell'albero" che vedranno impegnati gli alunni dell'istituto comprensivo Imbriani - Balilla in attività a tema ambientale in giro per la città.

Una piccola sorpresa è attesa anche su Piazza Umberto, come spiega Lorenzo Scarcelli, presidente del comitato cittadino per la difesa e la riqualificazione della piazza: "Ci sembrava giusto coinvolgere nella manifestazione anche piazza Umberto, in modo da valorizzare il suo grande giardino naturale. Per questo abbiamo chiesto agli architetti di prevedere qualcosa anche per la nostra piazza". L'evento previsto per Piazza Umberto è il PARKingDAY, in programma il 24 aprile: da mattina fino a sera, ogni cittadino potrà partecipare all’evento utilizzando l’allestimento delle varie zone di verde ricreate nel giardino di Piazza Umberto. Aree ludiche con giochi interattivi, zone relax per adulti e bambini, mini sessioni di Yoga e dimostrazioni Shatsu animeranno gli spazi dell’iniziativa. "Un’azione - spiegano gli organizzatori di PromoVerde Puglia e SuperAttico - per sensibilizzare sulla qualità della vita urbana e l’utilizzo dello spazio pubblico che renderà per un giorno la città una Wonderland floreale tutta da giocare. Lo spazio urbano cambia, acquista valore e offre alla collettività l’occasione unica per trasformare temporaneamente un luogo in un’area di socialità, divertimento e creatività".

La manifestazione "Primavera Mediterranea" si concluderà sabato 26 aprile con un workshop sulle piante mediterranee e presentazione di "WePlant", una App gratuita dedicata agli amanti del verde.

* Ultimo aggiornamento ore 10.45

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Argiro 'rifiorisce', torna la Primavera mediterranea

BariToday è in caricamento