Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Principi Attivi, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso di due candidati esclusi

La sentenza conferma quella già emessa nei mesi scorsi dal Tar Puglia, che aveva giudicato illegittima l'esclusione. I due ragazzi dovranno ora essere riammessi in graduatoria

Esclusi dalla graduatoria del bando Principi Attivi 2008, dovranno essere riammessi: così ha stabilito in questi giorni una sentenza del Consiglio di Stato che, analogamente a quanto già fatto dal Tar Puglia nel novembre 2012, ha dato ragione a due giovani pugliesi, che avevano presentato ricorso contro l'esclusione dalla graduatoria.

La sentenza che riconosce ai due candidati il diritto a vedere finanziato il proprio progetto si basa su un principio: non è possibile introdurre nel corso della valutazione delle candidature un criterio che non sia stato già previsto ed enunciato nel bando. Cosa che sarebbe invece avvenuta nell'edizione del 2008.

Il caso ha attirato l'attenzione dei consiglieri regionali di opposizione Andrea Caroppo e Nino Marmo, che hanno presentato un'interrogazione per conoscere le iniziative che il governo regionale intende ora intraprendere per dar seguito a quanto stabilito dal Consiglio di Stato. La graduatoria in questione dovrà essere necessariamente rivista e i due candidati saranno riammessi, ma - ha tenuto a precisare l'assessore alle Politiche giovanili Nicola Fratoianni - nulla cambierà per coloro che hanno già ricevuto il finanziamento e portato a termine il progetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Principi Attivi, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso di due candidati esclusi

BariToday è in caricamento