Cronaca Libertà / Via Nazariantz Hrand

Criticità strutturali nel tribunale di via Nazariantz, il procuratore Volpe: "Rischio sgombero"

La nota è stata appesa oggi nelle bacheche della struttura al Libertà. Sabato si è tenuto l'incontro tra prefetto, capi degli uffici, dirigenti amministrativi e tutte le autorità amministrative per decidere come agire

Le verifiche strutturali non sono andate a buon fine e il tribunale penale di via Nazariantz potrebbe essere colpito da un'ordinanza di sgombero. A spiegarlo è una nota a firma del procuratore Giuseppe Volpe, affissa in tarda mattinata nelle bacheche del palazzo di giustizia del Libertà. "Profili di criticità emersi dalle verifiche strutturali potrebbero determinare le autorità amministrative competenti alla decretazione di ordinanza di sgombero" si legge nell'avviso.

E in effetti non mancano i problemi nella struttura di via Nazariantz, dove sono stati segnalati topi e che deve anche fare i conti con la richiesta di sfratto per i soldi non versati dal Ministero della Giustizia per l'affitto dell'immobile. Immobile che, come emerso durante la riunione straordinaria della Conferenza permanente degli uffici giudiziari di Bari, tenutasi il 18 maggio scorso, presenta forti criticità strutturali. Per correre ai ripari sabato pomeriggio è stato convocato un altro incontro tra prefetto, capi degli uffici, dirigenti amministrativi e tutte le autorità amministrative "competenti alle adozioni di eventuali interventi di urgenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Criticità strutturali nel tribunale di via Nazariantz, il procuratore Volpe: "Rischio sgombero"

BariToday è in caricamento