menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac azienda prodotti per animali, condanna a quattro anni per Ferdinando Pinto

La sentenza è del Tribunale di Bari: secondo la Procura, l'ex gestore del Petruzzelli sarebbe stato amministratore di fatto della società, fallita nel 2004

Il Tribunale di Bari ha condannato a 4 anni di reclusione l'imprenditore barese Ferdinando Pinto, accusato di bancarotta fraudolenta per il crac di una società specializzata nella commercializzazione di croccantini e altri prodotti per animali, della quale, secondo l'accusa, era amministratore di fatto. L'ex gestore del Teatro Petruzzelli era imputato per bancarotta fraudolenta documentale assieme agli imprenditori romani Mauro e Massimo Silvestri, legali rappresentanti della società Pharmacom&Pet, anche loro condannati a quattro anni di reclusione. 

In base alle indagini coordinate dal pm Manfredi Dini Ciacci, i tre avrebbero "distrutto libri e scritture contabili rendendo impossibile la ricostruzione del patrimonio o del movimento degli affari". La società sarebbe fallita nel dicembre 2004 a causa di alcune decine di migliaia di euro in debiti accumulati, per forniture di croccantini e altre materiale non pagati. I reati si prescriveranno fra qualche mese ma Pinto, difeso dall'avvocato Tommaso Barile, ha annunciato tramite il suo difensore che valuterà se rinunciare alla prescrizione per ottenere in appello una assoluzione nel merito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento