menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dobermann da 50mila euro scomparso, a processo allevatrice lettone

La vicenda risale a settembre del 2014. Secondo l'accusa, Ieva Apsite avrebbe sottratto ad un altamurano - a cui lo aveva venduto - 'Prince Piero di Perlanera', vincitore di diversi concorsi

Finisce in tribunale la particolare vicenda di 'Prince Piero di Perlanera', un dobermann vincitore di diversi concorsi canini e dall'alto valore di mercato, che si aggirerebbe intorno ai 50mila euro. L'animale era stato scomparso a settembre del 2014. Secondo il padrone - un altamurano - sarebbe stato rubato dall'allevatrice lettone che aveva venduto la star canina per circa 2mila euro all'uomo.

La 37enne originaria di Riga dovrà perciò comparire davanti al giudice del Tribunale di Bari, visto che il padrone del cane si è costituito parte civile. Il pm di Bari, Giuseppe Dentamaro ha anche disposto il sequestro dell'animale, mai eseguito dalla polizia lettone. Il proprietario non ha più notizie del cane da quando, nel settembre 2014, è sparito poche ore prima l'inizio di una mostra alla quale doveva partecipare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento